Gazzoni, ex presidente Bologna, chiede 113 milioni di danni per Calciopoli. E fa causa anche alla Juve.

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

giuseppe-gazzoni-frascara_lapCompleanno e super richiesta milionaria: è un giorno speciale, oggi, per Giuseppe Gazzoni Frascara: l’ex patron del Bologna compie 80 anni  e annuncia di voler chiedere 113 milioni per i danni subiti da Calciopoli. La richiesta milionaria (che Gazzoni, assistito dall’avvocato Giovanni Sacchi Morsiani estende, oltre che alla Juventus, anche a Moggi, Giraudo, ai Della Valle e all’arbitro De Santis) nasce dal fatto che nel 2005 per colpa di Calciopoli il suo Bologna fu retrocesso e andò in deficit finanziario. Le sentenze della Cassazione hanno reso possibili i ricorsi civili di Gazzoni, che ora passa all’attacco.

Due i filoni in cui Gazzoni darà battaglia legale alla Juve, ai suoi ex dirigenti e a tutti gli altri: si apprende, infatti, che un’azione sarà intentata presso la corte di Appello civile di Napoli: qui si discuteranno i 32 milioni chiesti per la società Victoria, “a cui vanno aggiunti 13 milioni di svalutazione e 19 di interessi”, conclude Gazzoni Frascara. Una seconda citazione è nei confronti degli imputati di Calciopoli, che verrà discussa presso il Tribunale di Roma. In tutto, 113 milioni e 628 mila euro. E pensare che, all’inizio degli anni duemila, i rapporti fra la Juventus e il Bologna di Gazzoni Frascara,erano molto buoni. Tanto che le due società si potevano senz’altro definire amiche. Poi, la situazione è precipitata e ora si preannuncia una battaglia legale molto serrata. Scorie di Calciopoli e non solo: uno dei periodi più bui del calcio italiano.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Torino-Milan Primavera: streaming gratis e diretta tv?