Hamsik: “Finalmente gioco nel mio ruolo”

Pubblicato il autore: Giuseppe D'Anna Segui

Calcio NapoliDopo la bella vittoria del Napoli sulla Fiorentina, in una delle più belle partite della serie A di questa stagione, il capitano degli azzurri, nel dopo partita ha rilasciato alcune dichiarazioni, che per i più maliziosi nascondono un messaggio velato.

Marek Hamsik, tra i migliori in campo della gara Napoli-Fiorentina, ha rilasciato importanti dichiarazioni durante la trasmissione televisiva Sky Calcio Show. Ecco quanto affermat0: “Era importantissimo oggi fare risultato e accorciare la classifica. E’ stata una grande partita da parte nostra, i tifosi saranno sicuramente contenti. L’assist nel gol di Insigne? Una bellissima azione, sono contento di aver finalmente inciso sul risultato. Quando ho saputo che veniva Sarri, sono stato contento perché sapevo di tornare a giocare nel mio vero ruolo in quanto so che il mister preferisce giocare con interni di centrocampo e mezzali. Siamo contentissimi di stare tra le squadre di vertice ma è ancora lunghissima. Siamo stati bravi soprattutto a riportare la gente allo stadio come oggi con bel gioco e risultati. Importante anche, a livello personale, il mio successo con la Slovacchia per le qualificazioni a Francia 2016“.

Dunque il capitano slovacco, decisamente in netto spolvero in questo inzio di stagione, nella “nuova” posizione, sembrerebbe mandare un messaggio al tanto stimato ex tecnico azzurro Rafa Benitez. La posizione che predilige l’azzuro in campo è quella di mezz’ala sinistra nei tre di centrocampo. Il ruolo di trequartista affibiatogli dall’attuale tecnico merengues non era proprio nelle sue corde. E Marek in questa stagione lo sta dimostrando, che nella sua posizione sa essere decisivo. Come nel caso di ieri, quando ha assistito perfettamente Insigne, che poi ha siglato un gol splendido, oppure quando è lo stesso capitano con cresta a diventare goleador. Di testa, da fuori, con inserimenti. Hamsik sembra essere davvero un giocatore completo, se schierato nella giusta posizione.

Leggi anche:  Napoli, Lozano fa la storia: gol più veloce nella storia degli Azzurri

E allora il plauso va a mister Sarri, che dopo un inizio di stagione alla Benitez, in cui si intestardiva con il 4-3-1-2, ha capito che il Napoli si esprimeva meglio con i tre davanti (senza trequartista e con Hamsik appunto nei tre di centrocampo) e ha cambiato. Cosa che non ha fatto il tecnico spagnolo e con la conseguenza dei risultati che tutti ben conosciamo.

Era così difficile da capire, che il Napoli ha i giocatori adatti per questo modulo? (e parliamo del 4-3-3 attuale) Forse anche questo avrà voluto dire Hamsik, in modo molto velato. Il centrocampo a tre della squadra partenopea quest’anno è ben assortito, ha in ogni giocatore le caratteristiche adatte al ruolo. Oltre ad Hamsik, ben posizionato e quindi libero di inserirsi o di fornire assist ai compagni, anche Allan sta avendo grande merito, fornendo la necessaria dose di quantità e qualità per tutti i novanta minuti. Jorginho, per il momento, e non Valdifiori, è la sorpresa di inizio stagione. Anche lui ottimamente posizionato là dove deve dettare i tempi, ma anche essere pronto in fase difensiva. Un altro giocatore rispetto allo scorso anno.

Leggi anche:  Sky Calcio Club, Fabio Caressa: che delusioni! Gomez, Vidal...

Insomma, con un centrocampo, possiamo dirlo, ad oggi, di alto livello e con un attacco che ci sentiamo di definire come il migliore del campionato, il Napoli potrebbe sorprendere tutti in primavera.

  •   
  •  
  •  
  •