Il Parma si ricompra le coppe all’asta

Pubblicato il autore: Al Rey Segui

Il Parma si ricompra le coppe all’asta

Il Parma si ricompra le coppe che erano andate all’asta dopo il fallimento della società

La nuova società Parma 1913, sorta dalle ceneri del Parma FC fallito quest’anno, è riuscita a riacquistare le coppe andate all’asta insieme a tutto quello che era vendibile per risanare la voragine economica della società. Il 19 marzo 2015, dopo varie vicissitudini e tentativi di salvare il Parma quello che apparteneva alla società è andato all’asta, comprese le coppe vinte in anni di onorata carriera calcistica. La cattiva gestione economica ha provocato il tracollo del Parma, che quest’anno è stato costretto a ricominciare dalla serie D cambiando il nome in Parma 1913. All’asta sono andate anche le auto, le sedie, gli arredi e l’argenteria, fortunatamente i curatori fallimentari della società sono riusciti a riacquistare tutte le coppe vinte in tanti anni di storia.

Leggi anche:  Conte nervoso, l'Inter deve ripartire

Il Parma si ricompra le coppe, ecco i trofei che sono rientrati

Il Parma negli anni 90 ha fatto la storia del calcio e questa mattina con un’offerta di 50.000 euro più iva è riuscito a riappropriarsi di due Coppe Uefa, una Coppa delle Coppe, tre Coppe Italia, una Supercoppa europea ed una italiana. I curatori fallimentari Alberto Guiotto e Angelo Anedda hanno dato ai rappresentanti della società Parma 1913 le coppe che hanno scritto la storia di un club glorioso e che finalmente sono tornate al loro posto. Il Parma si ricompra le coppe e il direttore generale del Parma 1913 Luca Carra lo ha annunciato nel sito ufficiale: “I trofei nazionali ed europei vinti dal Parma sono ora disponibili per il club ancora una volta, abbiamo acquisito i trofei simbolo di una storia che nessuna bancarotta potrà mai cancellare, e che nessuno potrà mai togliere dal Parma Calcio e dei nostri tifosi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: