Juventus – Atalanta 2-0. Bianconeri di nuovo vittoriosi

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Mario Mandzukic (L) of Juventus FC celebrates his goal with team mate Paulo Dybala during the Serie A match between Juventus FC and Atalanta BC at Juventus Arena on October 25, 2015 in Turin, Italy. (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

JuventusAtalanta 2-0. I bianconeri tornano al successo in campionato, ottenendo la terza vittoria in campionato dopo quelle con Genoa e Bologna. A convincere, oltre il risultato, è la prestazione degli uomini di Max Allegri: cattiveria e sacrificio messe al servizio della squadra, caratteristiche necessarie per provare a risalire la classifica. La rete del vantaggio l’ha siglata l’uomo di cui si è tanto parlato in settimana, Paulo Dybala, che manda un chiaro messaggio al suo allenatore, merita un posto da titolare. L’argentino, dopo un tacco geniale di Paul Pogba, serve al bacio un assist per Mario Mandzukic che fa 2-0 e si sblocca finalmente in campionato.

La Partita
E’ una Juve aggressiva quella che si presenta oggi allo Stadium, bramosa di punti, che servono come l’ossigeno. Allegri opta per un 4-3-3 con Padoin ed Evra terzini, Bonucci e Chiellini centrali; Marchisio, Pogba e Kheidira ad agire alle spalle di Pereyra, Mandzukic e Dybala. Modulo a specchio per Reja che tiene l’uomo chiave, Papu Gomez in panchina. Partono forte i bianconeri ma la prima occasione è per i bergamaschi che beccano un palo con Moralez. Da lì in avanti però è solo la Juve che prova più volte con Dybala a trovare la rete del vantaggio. Rete che arriva al minuto 28, grazie ad un gran tiro dell’argentino dal limite, servito da Pogba. Pereyra, dopo una grande cavalcata, sente tirare alla coscia ed è costretto ad uscire dal campo per Kwadwo Asamoah, che torna a giocare minuti importanti dopo 2 anni. Ancora la Joya sfiora il 2-0 al 48′; Sportiello si salva di piede. La ripresa inizia sulla falsa riga della prima frazione di gioco, e dopo solo 4 minuti, Pogba si inventa un tacco smarcante per Dybala che dalla fascia serve a centro area Mandzukic: il croato è lesto ad insaccare e fare 2-0. La Juve è ancora affamata e cerca in tutti i modi di chiuderla ma Sportiello è super sull’indemoniato Dybala. Al 73′ Rafael Toloi (Atalanta) si prende un doppio giallo e di fatto pone fine alla partita. C’è però ancora tempo, 78′, per un calcio di rigore: Paletta entra scomposto sul solito Dybala; Pogba si fa però ipnotizzare da Sportiello, e “macchia” una grande partita. La Juventus sale a quota 12 punti in classifica l’Atalante rimane a 14.

Il tabellino:
Juventus – Atalanta 2-0


Juventus (4-3-3):
Buffon, Padoin, Bonucci, Chiellini, Evra, Khedira (43′ st Sturaro), Marchisio, Pogba, Pereyra (37′ st Asamoah), Mandzukic (32′ st Morata), Dybala. A disp.: Neto, Audero, Barzagli, Alex Sandro, Rugani, Lemina, Hernanes, Cuadrado, Zaza. All.: Allegri
Atalanta (4-3-3): Sportiello; Bellini (1′ st Masiello), Toloi, Paletta, Dramè; Grassi, De Roon, Kurtic; D’Alessandro, Pinilla, Moralez (6′ st Gomez). A disp.: Bassi, Brivio, Cherubin, Stendardo, Raimondi, Migliaccio, Cigarini, Grassi, D’Alessandro, Monachello, Denis. All.: Reja
Arbitro: Di Bello
Marcatori: 28′ Dybala, 4′ st Mandzukic
Ammoniti: Marchisio, Dybala (J); De Roon (A)
Espulsi: 29′ st Toloi (A)

Leggi anche:  Ilicic, 100 presenze con l'Atalanta. Le sue lezioni hanno scritto la storia

  •   
  •  
  •  
  •