La Juve e Allegri si godono Morata-Dybala, poco più di 40 anni in due

Pubblicato il autore: Antonio Chiera Segui

Fotoagenzia Bruno Peruzzini Partita di Qualificazione Gironi di Champions League Juventus-Siviglia. Torino 30-09-2015.Nella Foto:morata in azione

 

Allegri si gode Morata e Dybala il futuo della Juventus

Compagni di squadra, ma destinati a esser sempre competitivi.

Per ora sono solo giovani molto giovani, con un futuro ricco…

Il calcio Italiano ieri sera si è rialzato dopo la pessima figuraccia della Roma. Ma è il futuro della Juventus a preoccupare gli altri.

Dopo il pessimo avvio di campionato ci voleva il  riscatto. E ci sono due ragazzi che saranno utili per il futuro ad Allegri, Morata e Dybala

Due destini diversi, due storie incrociate. Se l’ariete Morata ora è a Torino con la Juventus ed il collega Dybala arrivato da poco,  pagandolo fior di euro ci sarà un buon morivo no!!!

Il giovane Morata ha avuto un discreto spazio con Allegri e ha contribuito a conquistare la finale di Champions. Allegri ha fatto esordire anche Dybala il ragazzo ha dimostrando tecnica e personalità  più di quanto si pensasse. Ricordiamo che il giocatore arriva da Palermo dove lo ha guidato ad un’ottima stagione e dove ha fatto le sue fortune. Da lì è arrivata la promozione alla Juventus, dove si è fatto apprezzare anche in campo Europeo e abbiamo visto di che pasta è fatto questo giocatore…

Leggi anche:  Maradona è andato dal "Barba", basta coi moralismi

La cosa strana è che il destino di Dybala si è incrociato con quello di Morata, e se il “talentino” della Juventus continua a segnare e crescere all’’ombra dello JStadium in Europa, Dybala si sta mettendo in mostra facendo vedere tutto il suo valore.

Morata è stato subito considerato da Allegri, ed ha rappresentato uno dei punti di riferimento della Juventus, con i risultati che tutti abbiamo apprezzato in Europa!!! Meno in campionato…

Certo, Moorata ci ha messo un po’ a ingranare, ma una volta inserito nei meccanismi di Allegri ha dato sempre il suo. Tanta tecnica una velocità impressionante di passo e di pensiero. In fondo, neanche a Madrid lo dimenticheranno facilmente…

La domanda però è: quanto spazio possono avere i due da oggi in poi?

Inutile girarci attorno: tutti aspettano il classico del calcio italiano INTER – JUVENTUS che arriva dopo la sosta il 18 ottobre prossimo per vedere la sfida con i  due nuovi mostri stellari.

Insomma, il modulo che ha portato la Juventus a vincere solo in Champions con due gare esemplari, e quello che si potrebbe riproporre in campionato per dar spazio a Morata e Dybala, magari sacrificando anche qualche nome più pesante.

Leggi anche:  Napoli-Rijeka: orario, luogo, probabili formazioni, statistiche e precedenti

Ma in tutto questo, non sembra esserci spazio per i due giovani promettenti visto che tutti vogliono tutto e subito e chi dovrebbe cercare di togliere il posto a uno dei due li davanti, credo che alla fine troverà resistenza e non sarà facile, considerando che quasi certamente Allegri  punterà ancora su Morata Dybala.

Tuttavia, da oggi c’è lo spazio per ripartire.

E in questa ripartenza, che Morata e Dybala possono tornare utili. Possesso palla e verticalizzazioni, un po’ di corsa e tecnica palla al piede possono esser utili specialmente se c’è da recupeerare. Non è impossibile immaginare dunque una Juventus da oggi in avanti con Dybala quell’Álvaro Morata che spera di sfondare nella Juventus e in serie A. (parole sue)

I due hanno giocato e vero poco insieme ma per quanto si è visto e per quanto hanno dichiarato è possibile un impiego futuro per questi due ragazzi Morata e Dybala, piano piano arriveranno nel prendendo tutto il palcoscenico dello JStadium.

Se questi due giocassero insieme in qualunque altra squadra, quella compagine avrebbe un futuro assicurato, Allegri e la Juventus lo sanno già!!!

Leggi anche:  Ziliani scatenato: "Conte flop totale, sta rovinando l'Inter. É inetto e sadico"

La Juventus ad oggi in campionato ha deluso, un buon motivo questo per non darla per morta è proprio questo: ci sarà un’altra generazione che conquisterà il popolo Juventino.

Allegri può ripartire dal duo Morata Dybala. I due saranno l’arma in più per riconquistare la vetta della classifica facendo dimenticare questi balzi di umore momentanei dei tifosi bianco e neri…

Perché analizzando la supersfida di ieri sera e quella di M. City il modulo dei bianconeri sarà il 5-3-2: Allegri non ha il coraggio di giocare solo con due difensori centrali.

L’allenatore sta continuando sulla stessa linea di Conte, prestando però più attenzione alla fase difensiva della squadra. Se qualcuno spera negli errori della difesa della Juventus, si sbaglia.

Allegri, “sta lavorando bene” (dichiarazione di Marotta pre Juve- Siviglia) per far funzionare comunque la squadra, giocando con la sua idea di calcio lasciando tutte le “dicerie” da parte….

Foto di Bruno Peruzzini

  •   
  •  
  •  
  •