La rivincita di Sarri

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

SARRI STAMPA
Mister Sarri è tornato. Stasera il suo nuovo Napoli, cambiato tatticamente, caratterialmente e nell’umore, tornerà in campo al San Paolo contro il Palermo del “Cappellaio” Iachini, squadra fastidiosa e sempre difficile da battere, ma questo Napoli, segue anche la quinta vittoria consecutiva che lo spingerebbe ancor di più verso la corsa per il primo posto. Al San Paolo, non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni, come accadde con la Fiorentina, ma si registrerà lo stesso una buona affluenza di pubblico, essendo anche una gara settimanale, con locali, e bar che avranno anche le partite all’interno con tv e schermi per far seguire la gara a chi non può in diretta dall’impianto di Fuorigrotta. Sarri, insomma, si sta prendendo le sue belle e meritate rivincite. Proprio contro i suoi denigratori napoletani. Non vuol sentire parlare di scudetto, infatti siamo solo alla decima giornata, e ieri, all’ennesima domanda sulla candidata al Tricolore, il tecnico azzurro, di origine napoletana, e quindi abbastanza scaramantico, ha fatto riferimento ai gioielli di famiglia per scacciare le malelingue. Gesto simpatico ed ironico. Ieri, sempre durante la conferenza, ebbe la sua rivincita dicendo: “Pochi mesi fa venni a Napoli e dicevano che io ero inadeguato e non competente per una piazza simile.” I risultati vengono con applicazione e lavoro, e mister Sarri, ci sta riuscendo.

Leggi anche:  Asta di riparazione Fantacalcio, i giocatori da acquistare nelle vostre leghe: ecco i consigliati!
  •   
  •  
  •  
  •