Lazio, Pioli: ” E’ arrivato il momento di vincere qualcosa “

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

ROME, ITALY - SEPTEMBER 25:  Head coach Stefano Pioli of Lazio issues instructions during the Serie A match between SS Lazio and Udinese Calcio at Stadio Olimpico on September 25, 2014 in Rome, Italy.  (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Lazio che cerca la continuità in campionato con la trasferta di Bergamo con l’Atalanta. Il tecnico biancoceleste ne ha parlato in conferenza stampa, ecco le sue sensazioni:

Sulla Lazio miglior squadra dell’anno solare: “Non abbiamo ancora finito, saremo soddisfatti dopo aver vinto qualcosa. E’ arrivato il momento di vincere”.

Sui problemi in trasferta: “Dobbiamo insistere, le prestazioni adesso ci sono. Dovremo controllare noi il gioco, giocando da Lazio domani potremo vincere”.

Sui problemi di Lulic e Mauricio: “Un quadro preciso sarà disponibile domani, hanno qualche problemino ma conto di recuperarli. Quando vedrò le loro condizioni deciderò”.

Sulla parola scudetto: “Io sono miope, non riesco a vedere troppo in là. Non è il momento, riparliamone a febbraio-marzo. Noi dovremo vincere domani, la classifica guardiamola quando sarà veritiera”.

Leggi anche:  Amichevoli Inter estate 2022: calendario, date o orari delle partite in programma

Su un’eventuale vittoria domani: “Tutte le vittorie sono importanti per il futuro, ma le partite da giocare sono ancora troppe. Avremo una grande opportunità, ma sappiamo che sarà dura, l’Atalanta è una squadra ostica che non ha mai perso in casa. Ci sono tre punti in palio, ma non esageriamo con l’importanza della gara”.

Sull’Atalanta: “Sarà aggressiva, è una squadra fisica pericolosa sulle palle inattive. Non solo però, sulle corsie esterne sono molto pericolosi e ovviamente sfruttano queste qualità. Noi però vogliamo fare la partita dal punto di vista dell’atteggiamento e della voglia”.

Ancora sui problemi in trasferta: “Non è semplice spiegare questa cosa. La mentalità è la stessa, noi dovremo andare in trasferta consapevoli del fatto che non basterà una gara normale. Col giusto atteggiamento possiamo dire la nostra in ogni partita”.

Leggi anche:  Lecce: dal Milan arriva il gran colpo di mercato, la punta che mancava

Sull’abbondanza in attacco: “Sono felice di avere a disposizione tre bomber così forti. I titolari sono dettati dal momento, volta volta sceglierò i migliori. In certe sfide potremo anche vedere insieme Matri, Klose e Djordjevic”.

Su De Vrij: “Non ci sono novità, oggi sta facendo una visita e sto aspettando di conoscere quale sarà il percorso”.

Sul cinismo sottoporta: “Noi dobbiamo continuare a creare situazioni pericolose, più alziamo la percentuale di tiri fatti e gol segnati più sarà facile vincere le partite”.

Su come scenderà in campo la Lazio: “Ogni gara è importante e ogni gara può dare la svolta. Detto questo, quella attuale non sarà una settimana decisiva per noi. Abbiamo fatto come un pugile, ci siamo messi in un angolino per recuperare, ora vogliamo dire la nostra. Ogni gara è importante e andrà affrontata con la consapevolezza di poter vincere”.

Leggi anche:  Paolo Maldini: "L'obiettivo è la seconda stella"

Su dove può crescere la Lazio: “Nella compattezza di squadra. Solo mantenendo certe distanze potremo fare il calcio che ci piace. Non smettiamo mai di crescere, in ogni partita troviamo spunti per proseguire nella nostra crescita. I miglioramenti, ovviamente, saranno positivi solo se andranno di pari passo con i risultati”.

Su Radu: “Ha recuperato, non ha la febbre. Sta abbastanza bene, non è in ottima condizione ma verrà con noi”.

  •   
  •  
  •  
  •