Lega Pro, cambio di panchine per Lecce e Juve Stabia

Pubblicato il autore: Pierluigi Persano Segui

antoninoasta

L’ultimo turno di Lega Pro è costato caro agli allenatori di due squadre indicate ad inizio campionato come pretendenti al titolo di vincitrice del girone C: le dirigenze di Lecce e Juve Stabia infatti, dopo i risultati deludenti dopo le prime sei giornate, hanno deciso di invertire la rotta con il cambio in panchina.

LECCE – Sono orma i quattro anni che la società giallorossa punta alla vittoria del campionato, ma i risultati sono sempre stati abbastanza deludenti. Dopo l’addio dell’ex presidente Savino Tesoro, la nuova società aveva scelto Antonino Asta come nuovo traghettatore verso la serie B: l’ex capitano del Torino lo scorso anno aveva stupito tutti con il Bassano, perdendo soltanto la finale play-off contro il Como.
La stagione di Asta era iniziata però con un passo falso al Via del Mare davanti a 10mila spettatori, perdendo con un sonoro 3-1 il derby contro l’Andria. Il turno successivo e la vittoria di misura sul campo della Juve Stabia avevano fatto pensare a un piccolo incidente di percorso, ma nei tre turni successivi sono arrivati tre pareggi contro Casertana, Martina Franca e Catania che hanno fatto storcere il naso alla tifoseria.
Infine domenica è arrivata la batosta contro il Foggia allo Zaccheria: un 4-0 schiacciante che è costato caro ad Asta.
I sei punti conquistati in altrettante giornate hanno convinto infatti il ds Stefano Trinchera al cambio di testimone in panchina: al suo posto è arrivato Piero Braglia, che in carriera ha vinto il campionato di Lega Pro con Catanzaro, Pisa e Juve Stabia.

Leggi anche:  Dove vedere Casertana-Bari: streaming gratis e diretta tv Serie C

JUVE STABIA – Anche le Vespe pagano un avvio di stagione disastroso, che ha fruttato solo 4 punti in sei giornate: il tecnico Salvatore Ciullo aveva vinto soltanto in casa del Catanzaro ultimo in classifica e pareggiato al Menti contro la Paganese. Poi quattro brutte sconfitte contro Melfi, Lecce, Casertana e Martina Franca. Proprio la sconfitta di domenica a Martina ha portato all’esonero di Ciullo nell’immediato post-partita. Al suo posto è stato chiamato Nunzio Zavettieri, lo scorso anno sulla panchina de L’Aquila.

  •   
  •  
  •  
  •