Milan, anche Diego Lopez rischia. Si rivede Balotelli.

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

donnarNon è un lunedì sereno per il Milan. Il pareggio di sabato con il Torino (1-1), ha confermato le lacune della squadra: giocatori senza entusiasmo, poche idee e condizione fisica limitata ad una sola frazione di gioco. Sinisa Mihajlovic non è sicuramente felice, ne tanto meno la sua panchina al sicuro. Il tecnico serbo ha racimolato solo 10 punti in 8 gare, un po’ pochi per una squadra che, ad inizio stagione, puntava almeno al terzo posto, ovvero alla qualificazione in Champions. Il legame con i giocatori non è idilliaco e, dopo gli screzi con Alex e Cerci, sembra incrinarsi anche il rapporto con Diego Lopez. Il portiere spagnolo, lo scorso anno, fu uno dei pochi della rosa a salvarsi, ma in queste prime 8 partite ha collezionato tanti errori, anche abbastanza pesanti (vedi il goal di Baselli, sabato, sul suo palo). Già nella gara con il Genoa, i due avevano discusso, ma il rapporto sembra essere peggiorato ancora di più al termine della partita contro il Torino. Mihajlovic, non particolarmente arrabbiato per il gol subito, era infastidito per come il portiere ex Real Madrid interpreta il suo ruolo fuori dai pali, la regia della difesa e soprattutto quando c’è da riavviare l’azione. Mercoledì, nella sfida all’Inter per il Trofeo Luigi Berlusconi, ci sarà fra i pali Gianluigi Donnarumma, il talentuoso classe 1999 che ora è in rampa di lancio per un posto da titolare anche in campionato. La buona notizia per i rossoneri è il recupero di Mario Balotelli. L’attaccante si ritroverà domani con la squadra a Milanello, per allenarsi in gruppo dopo tre settimane di allenamenti personalizzati, atti a debellare la pubalgia.

Leggi anche:  Quanto bello è l'Hellas Verona, sorpresa del campionato
  •   
  •  
  •  
  •