Milan, Cairo: “Galliani è stato l’artefice del Milan stellare”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

cairo

Amico di vecchia data di Adriano Gallini, Urbano Cairo  è stato intervistato dal quotidiano ” Il Giornale ” sulla situazione difficile dei rossoneri e sulle critiche rivolte in particolar modo verso gli uomini societari del club di via Aldo Rossi. Ecco le dichiarazioni del presidente del Torino: “Le critiche a Galliani? Quando finiscono i grandi cicli di successi, e con loro smettono i grandi campioni, la ricostruzione è possibile solo attraverso due strade: o spendendo tantissimi soldi, ma nessuno dei big in circolazione è sul mercato, oppure aspettando che crescano i giovani talenti. Galliani è stato l’artefice del Milan stellare: prese Pirlo e Seedorf a zero, Kakà a due lire. Bisogna armarsi di santa pazienza. Anche la Juve, dopo Calciopoli, ha impiegato 5 anni per tornare a vincere. Berlusconi? Ricordo perfettamente la sua grande spinta innovativa: non ebbe paura di stravolgere i luoghi comuni che c’erano in quel calcio. E poi rammento i piani che Berlusconi esponeva ai suoi collaboratori disegnando sui fogli bianchi la formazione della squadra incompleta. ‘Ci mancano questo e questo’, spiegava”. Il presidente Cairo prova a giustificare il suo amico Galliani predicando pazienza verso chi si aspetta tanto dal club rossonero, mettendo in risalto i grandi risultati del passato. Il patron del Torino crede in questa rinascita del Milan, anche se… infondo al tunnel non si intravede neanche un pò di luce.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Torino, il primo giorno di Davide Nicola: senza allenare...