Milan, Miha: “Stiamo lavorando per crescere e questi risultati servono sia per la classifica che per la fiducia”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone Segui

miha

Vittoria convincente quella di ieri sera del Milan di Sinisa Mihajlovic con soddisfazione dell’intero ambiente. Milan sprecone nel secondo tempo con circa 4/5 occasioni nitidissime che potevano incrementare il vantaggio. Della vittoria e della squadra ne ha parlato a fine match il tecnico serbo in conferenza stampa, ecco le sue sensazioni:

Sulla prestazione: “Nel primo tempo non abbiamo fatto niente in fase offensiva, non abbiamo tirato in porta. Nella ripresa invece abbiamo fatto bene, siamo stati un po’ imprecisi, però abbiamo vinto meritatamente. Il Chievo aveva già messo in difficoltà le altre squadre”.

Sul momento del Milan: “Sette punti nelle ultime tre partite sono stati importanti per risalire la classifica”.

Su Donnarumma: “Ha fatto bene, sull’uscita del gol annullato ha subito fallo”.

Leggi anche:  Dove vedere Bisceglie Bari streaming e diretta Tv Serie C

Sulla partita: “La cosa migliore è sempre vincere non subendo gol. E’ la prima volta che non subiamo gol, è una cosa positiva. Da quando abbiamo cambiato modulo abbiamo subito 3-4 tiri in 3 partite. Siamo messi meglio in campo e i ragazzi sono più sicuri”.

Su Romagnoli e Bertolacci: “Romagnoli e Alex stanno facendo bene, forse è coinciso con il fatto che abbiamo cambiato modulo e siamo più compatti. Bertolacci sta meglio, ma può fare ancora di più”.

Su Luiz Adriano in panchina: “E’ sempre il solito discorso, ho solo due punte e quindi non posso metterli entrambi in campo dall’inizio. Per ora gioca Bacca perché è il nostro capocannoniere”.

Sulla differenza tra primo e secondo tempo: “Cosa gli ho detto all’intervallo? Ho raccontato ai ragazzi una barzelletta come ha fatto l’altro giorno il presidente Berlusconi (sorride, ndr)”.

Leggi anche:  Dove vedere Inter-Juventus, streaming e diretta tv Serie A

Su Niang: “Non è ancora pronto, ma credo che verrà in panchina domenica. Non so se giocherà, ma al massimo potrebbe fare solo qualche minuto perché rientrato in gruppo da pochi giorni”.

Sul centrocampo: “Tutti i centrocampisti in rosa possono giocare sia in un centrocampo a tre che a due”.

Sul Chievo: “E’ un’ottima squadra, ha messo in difficoltà molte squadre. E’ ben organizzata, con buoni attaccanti e con centrocampisti che corrono tanto. Stanno facendo bene in questo campionato”.

Sulle sue scelte: “Io sono pagato per fare le scelte e mi prendo tutte le responsabilità. Con l’altro modulo eravamo in difficoltà, mentre con il 4-3-3 siamo più compatti. Anche Cerci può fare bene con questo sistema di gioco, anche se sono convinto che possa fare ancora meglio. Ora pensiamo alle prossime partite e speriamo di recuperare presto qualche giocatore importante”.

Leggi anche:  Sky, il Covid fa tremare i conti: giù i ricavi, abbonati in forte calo

Sulla prestazione: “Dovevamo fare meglio in fase di possesso nel primo tempo, ma non dobbiamo mai dimenticarci dell’avversario che per esempio ha fatto 4 gol alla Lazio. Nel primo tempo non abbiamo concesso nulla, ma dovevamo fare meglio in attacco. Stiamo lavorando per crescere e questi risultati servono sia per la classifica che per la fiducia”.

  •   
  •  
  •  
  •