Nazionale, Antonio Conte “sfida” Balotelli. E Berardi…

Pubblicato il autore: Maurizio de Strobel Segui

nazionale

E’ sempre più la Nazionale di Antonio Conte, un “tipino” deciso a non farsi mettere i piedi in testa da nessuno, come hanno capito ad esempio alla Juventus quando se ne andò perché alcune promesse di mercato non erano state rispettate. E adesso deve averlo capito anche Mario Balotelli, che da quando Conte è il CT della Nazionale non ha mai avuto vita facile. Ieri l’ennesima conferma, quando Conte, in merito all’infortunio che ha tenuto Super Mario fuori dalla sfida col Napoli, ha detto: “Balotelli non l’avrei convocato comunque. Non sono sufficienti due partite e un gol su punizione per meritarsi la chiamata in Nazionale, serve una continuità di rendimento, un percorso, servono certezze, serve disponibilità verso il gruppo”. Insomma, per il momento porta sbarrata a doppia mandata per Balotelli in Nazionale, ma è soltanto una conferma di discorsi che Conte ha fatto sin da quando si è insidiato sulla panchina degli azzurri. E il CT è apparso anche leggermente infastidito anche dall’atteggiamento di Berardi, che ha voluto lasciare il ritiro della Nazionale anche se gli esami strumentali a cui si è sottoposto non hanno rivelato alcun tipo di problema. “Mi ha detto che sente dolore. E’ anche spaventato perché si è infortunato da poco. Lo capisco e non chiamerò nessuno al suo posto”. Con Conte in Nazionale non si scherza.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Davide Nicola, la nuova salvezza passa per Torino