Nazionale, stasera c’è la Norvegia. Le probabili formazioni.

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

nazioQuesta sera, alle ore 20:45, andrà in scena l’ultima sfida di qualificazione agli europei, valevole per il gruppo H. L’Italia è già matematicamente qualificata alla fase finale della competizione, la Norvegia, invece, ha due punti di vantaggio sulla Croazia: ha bisogno quindi di una vittoria o, nel caso in cui però la squadra di Čačić non vinca in trasferta a Malta, di un pareggio. Sarà quindi partita vera, che varrà il primo posto e, per gli azzurri, anche la possibilità di approdare in Francia come testa di serie; servirà però una vittoria con uno scarto importante e sperare che il Belgio, già qualificato, non vinca in casa contro Israele (che è ancora in lotta per i play-off). “Cercherò di confermare quanto più possibile l’11 di Baku, Eder e Pellè in particolare” ha fatto sapere il ct Antonio Conte “la trasferta in Azerbaigian è stata massacrante. A centrocampo abbiamo gli uomini contati e qualcuno sta faticando per il recupero, ma siamo pronti”.  Il tecnico salentino, nella conferenza stampa di ieri, ha commentato anche il must di Tavecchio: “Fra le prime quattro all’Europeo? Sicuramente non partiamo con il favore dei pronostici. Tutto dipenderà da molti fattori come la nostra bravura o gli episodi. Non è facile stabilire gli obbiettivi. Il risultato sarà semplicemente quello che questa Nazionale saprà meritarsi”. Per me sarà senz’altro un’esperienza unica che ho sempre invidiato ai colleghi. Stavolta il piacere sarà mio”. Le regole per far parte della cerchia della nazionale sono chiare: “Chi vorrà entrare nel gruppo dell’Italia che prederà poi parte all’Europeo, dovrà dimostrare di essere superiore a quelli che ci hanno portato fino a qui, e non sarà affatto facile”. Per la gara con la Norvegia, Conte dovrà dar conto alle assenze importanti di Marco Parolo, (infortunatosi nell’ultima gara con l’Azerbaigian), di Andrea Pirlo, (che ha già saltato la gara di sabato e lavora ancora a parte) e soprattutto di Marco Verratti, che ha subito una botta al polpaccio. Su di lui il commissario tecnico: “Verratti ha ricevuto un colpo al polpaccio; se fosse una gara decisiva lo rischierei, ma ora preferisco di no. Ha dimostrato grande attaccamento alla maglia”. Altre indicazioni, poi,  sull’11 che scenderà in campo stasera: “Giocheranno Buffon ed anche Chiellini. Giorgio raggiungerà un importante traguardo come 80 partite”. Si prospetta quindi un 3-5-2, schema con cui Conte ha vinto tre scudetti a Torino con la Juventus, per la gara di stasera, con Darmian e De Sciglio sulle fasce, Soriano e il duttile Florenzi come mezz’ale, Montolivo a ricoprire il ruolo di Pirlo, davanti alla difesa, con il duro compito di non farlo rimpiangere. Ecco la probabile formazione che, stasera, all’Olimpico di Roma, sfiderà la Norvegia:

Leggi anche:  Serie A femminile, questo fine settimana si disputa l'undicesima giornata

Italia (3-5-2): Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini; Darmian, Florenzi, Montolivo, Soriano, De Sciglio; Pellè, Eder.

Per i nostri avversari invece non dovrebbero esserci grosse novità. Il commissario tecnico Per-Mathias Hogmo schiererà, molto probabilmente, gli stessi uomini che sabato hanno sconfitto 2-0 Malta. I nordici arrivano da tre vittorie consecutive; l’assetto ideale è stato trovato con una linea difensiva a quattro, due centrocampisti centrali con il compito di impostare e i due esterni sempre pronti sulle linee di passaggio. Davanti le due punte, con Henriksen leggermente arretrato rispetto a Soderlund. Ecco la probabile formazione:

Norvegia (4-4-1-1): Nyland, Elabdellaoui, Hovland, Forren, Aleesami, Skjelbred, Nordtveit, Tettey, Berget, Henriksen, Soderlund.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: