Nedved nominato vicepresidente. Marotta: “Hernanes non un fenomeno, minusvalenza Inter”

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista Segui

 

JUVENTUS NEDVED.

 

Al termine dell’assemblea degli azionisti, nella quale alcuni azionisti hanno sollevato nuovamente i problemi registrati in fase di mercato sia sul fronte in entrata che quello in uscita, è intervenuto anche il Direttore Generale Beppe Marotta, che è tornato su alcune delle più importanti scelte ed operazioni di mercato effettuate in estate: “È un anno un po’ particolare. C’è stato un forte rinnovamento profondo, ma non una rivoluzione, un’evoluzione dovuta a fattori diversi. Volevamo abbassare l’età media della rosa, quind abbiamo subìto decisioni forti da parte di nostri campioni – ha precisato Marotta sull’addio di Tevez, Pirlo e Vidal -. Abbiamo rinnovato quasi il 50% della rosa. Siamo partiti con difficoltà, al di là delle aspettative, molti infortuni hanno condizionato le scelte di Allegri. Tevez già lo scorso gennaio ci ha detto che voleva tornare in Argentina. Non c’era alcuna possibilità di trattenerlo. Ci ha chiesto cortesemente di lasciarlo libero, e lo abbiamo accontentato, anche per quello che lui ci ha dato in questi anni”. Marotta ha espresso un giudizio anche su Hernanes, letteralmente sparito dai radar bianconeri dopo la brutta figura rimediata a Napoli ed il rientro in pianta stabile di Marchisio e Khedira: “Allegri non ha mai esplicitato la richiesta di un trequartista, ci ha illustrato alcuni profili, ma il modulo è una conseguenza dei giocatori che si hanno in casa. Hernanes è arrivato in extremis, non era una prima scelta, non abbiamo mai pensato di aver portato a casa un fenomeno. La sua cessione ha comunque generato una minusvalenza all’Inter. La pista Draxler è stata abbandonata a luglio, dopo un sondaggio in cui lui ha espresso la parziale volontà di trasferirsi in Italia, preferiva rimanere in GermaniaBerardi? Oggi è tutto del Sassuolo, lo stiamo monitorando, faremo un consultivo a fine stagione, abbiamo ottimi rapporti con il Sassuolo. Cuadrado? Non abbiamo alcun diritto riscatto, è in prestito libero, si è inserito bene. Ha manifestato il piacere di stare con noi e di proseguire in futuro, vedremo poi al momento opportuno con il Chelsea ma è molto probabile una buona conclusione. Gabbiadini? Ha gererato una leggera plusvalenza”, ha concluso Marotta, stuzzicato su Gabbiadini che continua a segnare e crescere a Napoli, dove nonostante tutto vive difficoltà in termini di impiego in campo addirittura maggiori di quelle incontrate dal tanto discusso Dybala.

Aggiornamento: Pavel Nedved nominato vicepresidente della Juventus. Seguiranno aggiornamenti sulla conferenza stampa di Andrea Agnelli e Beppe Marotta, nella quale si tireranno le somme delle discussioni avvenute in sede di assemblea degli azionisti e si parlerà ufficialmente della nomina a vicepresidente di Pavel Nedved.

  •   
  •  
  •  
  •