Pogba, casa svaligiata mentre lui è in campo a San Siro

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

paul-pogba-547763Serata movimentata per Paul Pogba. Ieri, mentre il centrocampista francese era in campo a San Siro nella partita che opponeva la sua Juve all’Inter, i ladri gli hanno svaligiato casa. La sorpresa, per Pogba, stamattina, è stata di quelle davvero beffarde: tornato a casa dopo il ritorno a Torino, ha trovato la sua abitazione messa a soqquadro. Ancora da valutare l’ammontare del bottino. Da una prima ricostruzione svolta dalle forze dell’ordine, sembra che i ladri siano entrati nell’appartamento di Torino, in zona Santa Rita, del giocatore della Juventus dopo aver forzato una finestra e che abbiano rubato gioielli in oro, preziosi e capi di abbigliamento firmati. Sempre in mattinata, i carabinieri hanno effettuato i primi rilievi con la speranza di poter presto risalire ai responsabili. Si tratterebbe di alcuni topi di appartamento già negli scorsi giorni molto attivi in quella zona. Certamente l’unico aspetto positivo di questa vicenda è che, in quel momento, in casa non vi fosse nessuno dei familiari di Pogba. Ma è forse proprio questo particolare, unito alla certezza che Pogba fosse fuori per giocare una partita, che deve aver spinto i ladri ad irrompere nell’appartamento vuoto. Insomma, non proprio una grande serata per il povero Pogba. In campo non è stata una grande prestazione, la sua, soprattutto nel primo tempo. Poi, anche la sgradita visita dei ladri. Certo è che Pogba, apparso oggi molto deluso e preoccupato per l’accaduto, ha carattere e personalità per mettere tutto da parte. Appena il tempo per risistemare il suo appartamento e mettersi a disposizione dei carabinieri e poi Pogba si è recato a Vinovo, dove la Juve sta preparando il prossimo match di Champions League contro il Borussia Moenchengladbach in programma dopodomani allo Stadium con inizio alle ore 20,45.

Leggi anche:  Coppa Sudamericana: storica affermazione del Defensa y Justicia

Pogba vuole tornare ad essere grande protagonista. Il secondo tempo della gara di ieri contro l’Inter induce ad un certo ottimismo: nella seconda parte di gara si è rivisto un buon Pogba, ancora non devastante come quello dello scorso anno ma di certo in chiara ripresa. Contro i tedeschi bisogna vincere. Con altri tre punti Pogba e soci metterebbero una seria ipoteca sul passaggio del turno agli ottavi di Champions. Pogba tiene molto all’avventura in Champions e vuole essere protagonista dopodomani in campo. Certo questi antipatici contrattempi non aiutano certo il morale. Ma c’è chi giura che Paul sia sereno e che sia concentratissimo su quello che è il suo lavoro. Respinte al mittente le avances di molti club esteri, Pogba ha giurato amore alla Juventus. A Torino sta bene e vive una vita tranquilla. Non c’è alcuna ragione di cambiare. Anche perchè le ambizioni di Pogba collimano esattamente con quelle della Juve. I bianconeri vogliono vincere, esattamente come vuole farlo Pogba. Il francese sa che con questa squadra, nonostante le partenze illustri di compagni come Tevez, Pirlo e Vidal, si può comunque continuare a vincere. Quest’anno le responsabilità, per Pogba, sono aumentate. Da oggi è lui il giocatore della Juve che ha maggiore classe. Pogba vuole crescere ancora e diventare un vero leader. A Torino ha tutto per farlo.

  •   
  •  
  •  
  •