Ranking UEFA, l’Italia guadagna ancora sull’Inghilterra

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

Ranking UEFA
La buona stagione disputata finora dalle squadre italiane nelle coppe europee fa sperare l’Italia nel ritorno della quarta squadra in Champions già a partire dalla prossima stagione. Infatti se la Spagna sarà ancora regina incontrastata del Ranking per molti anni e la Germania è ormai in fuga, la sfida più interessante si trova alle loro spalle: la Serie A italiana è all’assalto della Premier League inglese, un tempo considerato il campionato più bello del mondo ma che ora perde punti considerate le prestazioni scadenti delle inglesi in Champions League ed Europa League.
La Serie A ci crede nonostante l’amara eliminazione della Sampdoria nei preliminari di Europa League. Ci crede perchè la Premier ha subito le eliminazioni di Southampton e West Ham, quest’ultima qualificatosi come ottava squadra grazie al fairplay del movimento inglese. L’Italia deve quindi dividere il suo coefficiente totale per sei, con cinque squadre ancora in gioco; l’Inghilterra lo divide per otto con sei squadre in gioco è questa è la chiave di tutto.
Dopo l’avanzata della stagione 2014/15, l’obiettivo di quest’anno è il sorpasso sull’Inghilterra, in modo da avere a disposizione la quarta squadra in Champions dalla stagione 2016/17. La tre giorin europea che si è appena conclusa ha visto sì il riscatto inglese in Champions League, ma in Europa League le squadre italiane si sono comportate più che bene, conquistando due vittorie su tre (Lazio e Napoli, Fiorentina sconfitta).
L’Inghilterra in Champions ha potuto contare su due vittorie e due pari (vittorie di Arsenal sul Bayern e Manchester City sul Siviglia, pareggi del Chelsea contro la Dinamo Kiev e del Manchester United contro il CSKA Mosca), vale a dire quattro risultati positivi su quattro che non avvenivano da tempo nella massima competizione continentale. In Europa League invece le inglesi hanno subito la sconfitta del Tottenham sul campo dell’Anderlecht e il pareggio casalingo del Liverpool contro il Rubin Kazan.
Se la giornata europea sembrava essere cominciata male per le italiane con i deludenti pareggi in Champions di Roma e Juventus (contro Bayer Leverkusen e Borussia ‘Gladbach), la Serie A si è riscattata con le prestazioni di Napoli e Lazio, uscite vittoriose dagli scontri contro Midtjylland e Rosenborg: niente da fare invece per la Fiorentina che è incappata in una sconfitta casalinga a sorpresa contro il Lech Poznan. Il riepilogo quindi fa segnare 7 punti alle inglesi e 6 alle italiane da sommare al resto: in virtù della divisione per otto della Premier e per sei della Serie A, ciò si traduce in un guadagno di 0,125 punti dell’Italia rispetto alla seconda giornata europea.
Tra le altre sfide interessante quella tra Portogallo, Russia e Francia per il quinto e sesto posto della classifica: lusitani e transalpini, ora rispettivamente quinti e sesti, stanno duellando con i russi settimi, desiderosi di conquistare il terzo posto Champions attualmente nelle mani delle altre due contendenti. Le tre nazioni sono separate tra loro da pochissimi punti: la sfida continuerà fino alla primavera dove si deciderà il futuro europeo delle tre nazioni.
Intanto l’Italia spera di assistere ancora a delle buone prestazioni per riportare quel quarto posto Champions che, in una Serie A che sta diventando sempre più avvincente, sembra essere d’obbligo.

Leggi anche:  Dove vedere Bisceglie Bari streaming e diretta Tv Serie C
  •   
  •  
  •  
  •