Roma, Strootman migliora. Il “guerriero” pronto a gennaio?

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado Segui

strootmanDopo mesi in cui la cattiva sorte sembrava essersi intestardita su di lui Kevin Strootman inizia a rivedere un po di luce in fondo al tunnel che lo ha costretto a saltare ben 18 mesi di attività agonistica consecutivi a causa dei problemi al ginocchio sinistro. Il centrocampista olandese della Roma, operato per la terza volta al crociato trentotto giorni fa, migliora giorno dopo giorno. Ad oggi Strootman riesce ad estendere il ginocchio senza accusare dolori e la prossima settimana sarà la volta di un nuovo consulto con il professore Mariani, il chirurgo che ha ricostruito il crociato dell’olandese. Quello di Villa Stuart sarà un test di valutazione molto importante nel corso del quale verrà verificata la forza, la resistenza, l’equilibrio e l’elasticità del ginocchio sinistro del giocatore.

Leggi anche:  Stefano Tacconi ricorda Maradona: "Il gol che mi fece su punizione è stato il secondo più bello di sempre"

Dall’esito di questo consulto dipenderanno le successive valutazioni sulla possibilità del giocatore di tornare a correre a Trigoria per iniziare l’ennesima fase di riabilitazione.  In caso di parere positivo l’olandese potrebbe presto tornare a lavorare sul campo. I tempi del rientro vero e proprio del giocatore rimangono comunque incerti e non preventivabili. Ragionevolmente si può ritenere che , se il decorso procederà in maniera ottimale , bisognerà attendere almeno la metà di gennaio 2016 prima di rivedere in campo, in gare ufficiali, il giocatore olandese.

 

  •   
  •  
  •  
  •