Serie A 7a giornata: probabili formazioni

Pubblicato il autore: Antonio Paradiso Segui

Serie A 6° giornata risultati e classifica

SERIE A 7a GIORNATA:PROBABILI FORMAZIONI: Domenica si scenderà in campo per la 7a giornata di Serie A, l’ultima prima della sosta prevista per il weekend dell’undici Ottobre a causa degli impegni della nazionale.  Sarà una giornata spezzettata, dato che non ci sarà un attimo di sosta. Infatti, sono previste due partite al sabato, nei consueti orari delle 18 e delle 20.45. La domenica sarà ricchissima: si inizia alle 12.30, si riprende alle 15, poi due match alle 18, prima dei due posticipi serale delle 20.45.

SERIE A 7a GIORNATA:PROBABILI FORMAZIONI: Tutti andranno a caccia della Fiorentina, al momento capolista insieme all’Inter, ma avanti per quanto riguarda gli scontri diretti. Gli uomini di Paulo Sousa hanno vissuto quattro giorni da urlo, infatti dopo aver battuto l’Inter con il punteggio di 4-1, si sono ripetuti in Europa League, dove hanno liquidato con un perentorio 4-0 il Belenenses. Dopo questa breve presentazione, andiamo a vedere nel dettaglio le partite, indicando orari,dirette tv e streaming e probabili formazioni

SERIE A 7a GIORNATA:PROBABILI FORMAZIONI:

CARPI-TORINO (SABATO ORE 18)

Nel Carpi c’è da segnalare il debutto in panchina del nuovo tecnico Sannino, che non potrà contare però sugli infortunati Marrone, Spolli, Benussi e Lollo. Di contro avrà il Torino al momento vera rivelazione del campionato dato che nelle 6 partite giocate ha ottenuto 13 punti che hanno proiettato i granata al terzo posto in solitario alle spalle delle due battistrada Fiorentina e Inter. Per la gara di domani, Ventura deve fare i conti con le assenze. Infatti, oltre agli infortunati Maksimovic, Bruno Peres,Baselli, Avelar e Farnerud, ci sono gli squalificati Obi e Molinaro.

Carpi (3-5-1-1) Brkic; Zaccardo, Bubnjic, Gagliolo; Letizia, Martinho, Cofie, Fedele, Gabriel Silva; Matos, Borriello.
A disp.: Belec, Romagnoli, Wallace, Federico Gino, Iniguez, Lazzari, Bianco, Pasciuti, Di Gaudio, Lasagna, Wilczek, Mbakogu. All.: Sannino.

Torino (3-5-2) Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Zappacosta, Benassi, Vives, Acquah, Gaston Silva; Quagliarella, Maxi Lopez
A disp.: Ichazo, Castellazzi, Jansson, Prcic, Gazzi, Amauri, Martinez, Belotti. All.: Ventura.

CHIEVO-VERONA (SABATO ORE 20.45)

Derby di Verona, completamente diverso rispetto agli altri anni. Infatti, questa volta è il Chievo, autore di un brillante inizio di campionato, a guardare i cugini dall’alto. Il Verona, invece, è insieme alla Carpi l’unica squadra ancora a secco di vittorie in questa stagione. Per la gara di domani i problemi principali ce li ha Mandorlini dato che deve fare a meno di Toni, Pazzini, Marquez, Romulo, Ionita, Fares e Siligardi. Pochi problemi invece per Maran, gli unici assenti sono Izco e Mpoku.

Leggi anche:  Serie A, dove vedere Atalanta Verona streaming e diretta tv

Chievo (4-3-1-2) Bizzarri; Frey, Gamberini, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni, Hetemaj; Birsa; Meggiorini, Paloschi.
A disp.: Seculin, Bressan, Dainelli, Sardo, Cacciatore, Mattiello, Radovanovic, Pinzi, Christiansen, Pepe, Pellissier, Inglese. All.: Maran

Verona (4-3-3) Rafael; Pisano, Moras, Helander, Souprayen; Greco, Viviani, Hallfredsson; Sala, Jankovic, Wszolek.
A disp.: Gollini, Coppola, Bianchetti, Albertazzi, Winck, Matuzalem, Zaccagni, J. Gomez. All.:Mandorlini.

EMPOLI-SASSUOLO (DOMENICA ORE 12.30)

La ricca domenica inizia alle 12.30, con il lunch match tra Empoli e Sassuolo. Si affrontano la squadra con il miglior rendimento esterno della Serie A, il Sassuolo, contro l’Empoli che al “Castellani” è ancora a secco di vittorie, dato che ha ottenuto un pareggio e due sconfitte, peggio, tra le mura amiche, ha fatto solo l’Udinese. Per la gara di domenica, Giampaolo, tecnico dei toscani, non potrà contare su Saponara, appiedato dal giudice sportivo per tre giornate, Croce, Michelidze e Cosi, tutti infortunati. Problemi in difesa invece per Di Francesco, che deve fare a meno di Antei, Acerbi e Cannavaro

Empoli (4-3-1-2) Skorupski; Laurini, Tonelli, Barba, Mario Rui; Zielinski, Dioussé, Maiello; Buchel; Pucciarelli, Maccarone.
A disp.: Pelagotti, Camporese, Bittante, Costa, Zambelli, Paredes, Ronaldo, Krunic, Livaja, Piu. All.:Giampaolo.

Sassuolo (4-3-3) Consigli; Vrsaljko, Terranova, Ariaudo, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan; Berardi, Defrel, Floro Flores.
A disp.: Pegolo, Pomini, Fontanesi, Gazzola, Pellegrini, Biondini, Laribi, Politano, Sansone, Falcinelli.All.: Di Francesco.

PALERMO-ROMA (DOMENICA ORE 15)

Sfida tra due allenatore sulla graticola: Iachini del Palermo e Garcia della Roma. Infatti, un risultato negativo potrebbe costare caro ad entrambi, soprattutto al tecnico francese ormai sotto esame dopo la debacle di Borisov di martedì scorso in Champions League. Anche Iachini non se la passa meglio, infatti il Palermo dopo un buon inizio di campionato ha tirato il freno a mano,subendo tre sconfitte consecutive contro Sassuolo, Milan e Torino. Per la gara di domenica, soliti problemi per Garcia, che deve rinunciare a Totti, Dzeko, Keita, Strootman e Rudiger. Per Iachini, invece, indisponibili Bolzoni, Morganelle e Djurdgevic.

Palermo (4-3-2-1) Sorrentino; Struna, Gonzalez, El Kaoutari, Daprelà; Hiljemark, Jajalo, Rigoni; Vazquez, Quaison; Gilardino.
A disp.: Colombi, Goldaniga, Andelkovic, Vitiello, Rispoli, Maresca, Brugman, Lazaar, Chochev, Cassini, La Gumina, Trajkovski. All.: Iachini

Roma (4-3-3) Szczesny; Florenzi, Castan, Manolas, Digne; Nainggolan, De Rossi, Pjanic; Gervinho, Salah, Iago Falque.
A disp.: De Sanctis, Lobont, Gyomber, Emerson, Torosidis, Maicon, Vainqueur, Uçan, Ponce, Iturbe. All.: Garcia

SAMPDORIA-INTER (DOMENICA ORE 15)

Match di cartello della Domenica pomeriggio, sfida tra ex, da una parte Zenga, ex portiere e bandiera dell’Inter, dall’altra, Roberto Mancini, storico numero 10 dei doriani e artefice della vittoria dello scudetto nella stagione 1990-1991. Una partita che per l’Inter vale tanto, dato che i nerazzurri devono riscattare il pessimo risultato di domenica scorsa contro la Fiorentina che ha fatto perdere ai nerazzurri la vetta in solitario. Cerca conferme, invece, la Samp che, soprattutto al “Ferraris”, si dimostra una squadra temibile. Problemi di formazione per Mancini che dovrà fare a meno di Miranda (squalificato), ma soprattutto di Jovetic.

Leggi anche:  Inter, Conte si sfoga: "Non vi dico cosa buttano sull'Inter"

Sampdoria (4-3-1-2) Viviano; Pereira, Moisander, Zukanovic, Mesbah; Barreto, Fernando, Ivan; Soriano; Eder, Muriel.
A disp.: Puggioni, Brignoli, Regini, Palombo, Krsticic, Carbonero, Rocca, Correa, Bonazzoli, Cassano, Rodriguez. All.: Zenga

Inter (4-3-3) Handanovic; Santon, Ranocchia, Murillo, Juan Jesus; Medel, Felipe Melo, Kondogbia;Ljaijc, Perisic, Icardi.
A disp.: Carrizo, Berni, Telles, Montoya, Nagatomo, D’Ambrosio, Guarin, Gnoukouri, Brozovic, Biabiany, Manaj, Palacio. All.: Mancini.

UDINESE-GENOA (DOMENICA ORE 15)

Match importante per entrambe: l’Udinese deve sfatare il tabù “Friuli”, dato che in questo inizio di stagione ha subito solo sconfitte, fortunatamente sono arrivati due successi esterni contro Juventus e Bologna che hanno dato respiro a Colantuono, sotto esame dopo il deludente inizio. Il Genoa di Gasperini, invece, viene dalla brillante prestazione di domenica scorsa, che ha permesso ai rossoblù di interrompere la serie di tre sconfitte consecutive, arrivate dopo la vittoria alla prima giornata contro il Verona. Per Domenica Colantuono non potrà contare sull’infortunato Zapata. Gasperini, invece, deve fare a meno di Pandev squalificato e del lungodegente Perin.

Udinese (3-5-2) Karnezis; Wague, Danilo, Piris; Edenilson, Lodi, Badu, Bruno Fernandes, Adnan;Thereau, Di Natale.
A disp.: Meret, Romo, Felipe, Domizzi, Insua, Pasquale, Widmer, Iturra, Kone, Marquinho, Aguirre, Perica. All.: Colantuono

Genoa (3-4-3) Lamanna; De Maio, Burdisso, Marchese; Cissokho, Rincon, Dzemaili, Laxalt; Perotti, Pavoletti, Capel.
A disp.: Ujkani, Sommariva, Izzo, Diogo Figueiras, Tachtsidis, Lazovic, Ntcham, Gakpé. All.:Gasperini

JUVENTUS-BOLOGNA (DOMENICA ORE 18)

Ennesima prova del 9 per gli uomini di Allegri, brillanti in Champions, ma totalmente deludenti in campionato. Contro il Bologna i bianconeri andranno alla ricerca della prima vittoria in campionato davanti ai propri tifosi; di contro troveranno un Bologna assetato di punti, con Delio Rossi che ha bisogno di punti per salvare la propria panchina sempre più traballante. Allegri non dovrebbe recuperare Marchisio, mentre sono certe le assenze di Lichtsteiner e Sturaro. Per il Bologna indisponibili Giaccherini, Donsah e Zuculini

Juventus (4-3-3) Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Lemina, Hernanes, Pogba; Cuadrado, Morata, Dybala.
A disp.: Neto, Rugani, Padoin, Evra, Khedira, Asamoah, Pereyra, Zaza. All.: Allegri

Leggi anche:  Pistocchi sulla Juventus: "Piatta e prevedibile. Con il rientro di CR7, Pirlo..."

Bologna (4-3-3) Mirante; Ferrari, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Taider, Diawara, Rizzo; Brienza, Destro, Mounier.
A disp.: Da Costa, Rossettini, Maietta, Mbaye, Morleo, Crisetig, Brighi, Pulgar, Crimi, Falco, Mancosu, Acquafresca. All.: Delio Rossi

LAZIO-FROSINONE (DOMENICA ORE 18)

Derby laziale tra Lazio e Frosinone che si affrontano per la prima volta nella loro storia in partite ufficiali. La squadra di Pioli, dopo la batosta subita contro il Napoli, pare essersi ripresa, dato che ha ottenuto tre successi consecutivi, 2 in campionato, contro Genoa e Verona e uno in Europa, nella giornata di ieri contro il St. Etienne. Anche il Frosinone di Stellone è in un momento positivo; infatti i Ciociari dopo 4 sconfitte nelle prime 4 giornate sono risuciti a bloccare la Juve allo Juventus Stadium e poi a vincere la prima storica partita in Serie A, lunedì scorso, battendo in casa l’Empoli con il punteggio di 2-0. Per la gara di domenica Pioli spera di recuperare De Vrij e Klose, mentre non sarà della gara lo squalificato Mauricio. Problemi di abbondanza per Stellone che avrà tutti a disposizione.

FIORENTINA-ATALANTA (DOMENICA ORE 20.45)

La Fiorentina, sulle ali dell’entusiasmo dopo le vittorie di Milano e Belenenses è a caccia di ulteriore conferme. Tuttavia, gli uomini di Paulo Sousa dovranno faticare parecchio, in quanto affronteranno l’Atalanta, squadra in forma che viene da due successi consecutivi contro Empoli fuori casa e Sampdoria in casa. Paulo Sousa non potrà contare sugli infortunati Bakic, Pasqual e Gilberto. Per l’Atalanta ci sono da registrare le assenze di Pinilla, Estigarribia e Brivio.

MILAN-NAPOLI (DOMENICA ORE 20.45)

A San Siro l’onore di ospitare il big match della settima giornata tra Milan e Napoli. Poco da dire, se non che entrambe le squadre in questo inizio di stagione hanno faticato a trovare la costanza, alternando prestazioni eccellenti e partite da dimenticare. Per la gara di domenica Mihajlovic deve fare a meno dello squalificato Romagnoli, con Ely che dovrebbe prendere il suo posto. Pochi problemi, invece, per Sarri che dovrebbe insistere sulla squadra che ha batutto la Juve nell’ultima giornata.

Milan (4-3-1-2) Diego Lopez; De Sciglio, Ely, Zapata, Antonelli; De Jong, Montolivo, Bertolacci; Bonaventura; Luiz Adriano, Bacca.
A disp.: Abbiati, Donnarumma, Alex, Calabria, Mauri, Kucka, Nocerino, Honda, Poli, Suso, Cerci, Balotelli. All.: Mihajlovic

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Higuain, Insigne.
A disp.:
Rafael, Gabriel, Maggio, Henrique, Chiriches, Strinic, Lopez, Valdifiori, Chalobah, El Kaddouri, Mertens. All.: Sarri.

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •