Serie A : la situazione dell’8a giornata

Pubblicato il autore: Antonio Orlando Segui

calciomercato_rye05r1jc9491837vs8gvw7xy

E’ ricominciato il campionato italiano dopo la sosta delle nazionali che ha concesso a gran parte dell’organico delle squadre di rifiatare, ma soprattutto ha fatto sì che molti giocatori rientrassero in rosa dopo qualche settimana fermi ai box. E’ il caso di Klose, attaccante della Lazio che non è ancora riuscito a esordire in questo campionato, seguito da rientri eccellenti come Marchisio, Pazzini, Pinilla e Dzeko. Quest’ultimo, però, tenuto ancora a riposo da Garcia nel primo anticipo dell’ottava giornata di Serie A. L’anticipo, appunto, tra Roma ed Empoli si è concluso 3-1 per i padroni di casa che hanno sbloccato la partita nella ripresa con una splendida punizione di Pjanic per poi concludere l’opera con De Rossi alla sua 500esima presenza in giallorosso e Salah. Vana la rete siglata da Buchel dell’Empoli nel tentativo di accorciare le distanze. Il Milan di Bacca e compagni fatica in casa del Torino che riesce a strappare un punto agli avversari. 1-1 il risultato finale siglato da Bacca al 63′ e da Baselli al 73′. Domani dopo il consueto anticipo dell’ora di pranzo tra Bologna e Palermo, a partire dalle 15:00 ci aspetta un importante big match: Napoli-Fiorentina. I tre punti pesano un macigno per la formazione di casa che vuole proseguire la striscia positiva che dura da 8 incontri tra campionato ed Europa League, ma sono ancor più importanti per gli uomini di Sousa che vogliono mantenere la vetta della classifica di Serie A. Importante prova quella della Sampdoria che affronterà in trasferta il Frosinone, così come la Lazio che è giunta a Sassuolo per portare con se l’intero bottino. Seguono Atalanta- Carpi, Genoa-Chievo e Verona-Udinese. Alle 20:30 il match più atteso della giornata, quello tra Inter e Juventus. Non un sfida scudetto, a dire di mister Allegri, ma fondamentale per la risalita dei bianconeri. Le sorprese non mancheranno.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Atalanta, obiettivo continuità: l'ingrediente giusto per il treno Champions