Stadio della Roma, Baldissoni: “Non ci saranno barriere nelle Curve”

Pubblicato il autore: Saverio Felici Segui
stadio della roma
Importanti parole quelle che il dg della Roma Mauro Baldissoni ha rilasciato poco fa a Roma Radio, volte a chiarire alcune dichiarazioni della lunga intervista concessa in mattinata a Radio Uno. Il tema principale dell’intervista di stamattina era, come prevedibile, la buona situazione della Roma, il primo posto in classifica e il rapporto con Garcia. Al termine di questa però, Baldissoni aveva avuto anche modo di esprimersi ancora una volta sulla questione delle Curve divise, e del nuovo Stadio della Roma. “I responsabili del’ordine pubblico hanno imposto restrizioni a cui ci siamo dovuti adeguare“, le parole in sintesi del dg, “abbiamo spiegato ad Alfano che introdurre misure restrittive può essere accettabile nel contingente, ma bisogna avviare un processo di normalizzazione all’interno degli stadi, come nel resto del mondo. Il prima possibile dovremo ridurre barriere e restrizioni, e responsabilizzare tutte le componenti. Lo Stadio della Roma è in fase avanzata, la prossima settimana inizierà l’ultima fase dell’approvazione. Cercheremo di iniziare i lavori in primavera“.

Leggi anche:  Davide Nicola, la nuova salvezza passa per Torino
A queste dichiarazioni sono seguite altre, ben più chiare ed esplicative, rivolte direttamente alla radio ufficiale della società. “L’obiettivo è responsabilizzarci per tornare ad una fruizione dell’evento nella maggior libertà possibile. Lo Stadio della Roma che stiamo progettando non avrà barriere: è quello che ho spiegato stamattina, non capisco come qualcuno non abbia capito. Vincere senza i tifosi non è bello. Se la politica dovesse ritenere necessario intervenire per motivi di ordine pubblico, questo dovrà avenire tramite un processo di normalizzazione collettivo e non tramite e perquisizioni e controlli esagerati“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: