Stadio San Paolo, De Magistris risponde

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

 

de laurentiis - de magistris san paolo

Continua senza arresti e senza spunti di accordo, la disputa tra Luigi De Magistris, sindaco di Napoli ed Aurelio De Laurentiis, patron del Napoli, sulla questione stadio San Paolo, che ormai sta raggiungendo il limite. Mercoledì, dopo 10 ore di riunione, non c’è stato nessun accordo sulla convenzione-ponte per l’impianto napoletano, che la società azzurra, ora dovrà ritornare ad affittare ogni qual volta che la squadra giocherà tre le mura casalinghe. E De Laurentiis, ieri, minacciò, contattando anche Matteo Renzi, invitato tifoso viola a seguire la gara live dalle tribune del San Paolo, di far saltare la partita. E il presidente, invitato ad un convegno per l’Università Federico II di Napoli, scaricò la sua delusione contro De Magistris, dicendo che “Se ne frega del Napoli. Lui non tifa per il Napoli, ma è tifoso dell’Inter.” De Magistris, oggi, attraverso l’Ansa, ha risposto, e non ci sta: “Io sono tifoso del Napoli, non per affari o interessi. Io amo il Napoli, è la mia squadra. amo Napoli e napoletani. Bisogna finirla con questa polemica, che continua ad andare avanti. Non si può pensare di svendere lo stadio San Paolo, e non si può essere sempre sotto continue pressioni ed inoltre ad interferenze altrui”. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milik al Marsiglia: affare fatto, partenza alle 10.30 e visite mediche
Tags: