Stefano Eranio licenziato per presunto razzismo

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

stefano-eranio_gonnbj2dobs315g97vqh46sdt
Un episodio poco piacevole ha rovinato ieri sera la giornata di Stefano Erano: l’ex giocatore di Genoa e Milan è stato infatti licenziato dalla nota televisione svizzera RSI per presunto razzismo durante la cronaca di Leverkusen Roma. La motivazione per la quale è stato licenziato Stefano Eranio è di non aver rispettato la deontologia. Ecco la frase che ha costretto la televisione a licenziare Stefano Erano in occasione dell’errore di Rudiger: “I difensori di colore sono i fisicamente ma quando c’è da pensare spesso fanno errori cosi”. Dopo l’allontanamento della tv Svizzera Stefano Eranio ha così commentato giustificandosi:”Sono stato frainteso, volevo dire che i giocatori di colore quando sono sulla linea difensiva spesso certi errori li fanno perché non sono concentrati. Sono potenti fisicamente però quando c’è da pensare spesso è volentieri fanno questi errori”. Inoltre RSI in una nota ha sottolineato che la decisione è stata presa anche considerando un precedente sempre di Stefano Eranio in occasione di City Juventus dello scorso 15 settembre. Stefano Eranio inoltre al Secolo XIX di Genova ha fornito nuove scuse:”Sono avvilito e non sono mai stato razzista e non era mia intenzione offendere nessuno, ma se ho sbagliato è giusto che paghi. Volevo solo dire che la scuola calcistica africana di solito cura poco la tattica ma ci sono state eccezioni come Desailly e Thuram. Invece non ricordo alcun mio episodio in occasione di City Juventus”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Probabili formazioni Cagliari-Milan: per Di Francesco e Pioli tanti indisponibili
Tags: , ,