Super Napoli non si ferma, Roma stai attenta!

Pubblicato il autore: Claudia Raponi Segui

higuainUn super Napoli quello che stiamo vedendo nelle ultime cinque giornate di campionato. Non ci si aspettava dopo una partenza diesel  che i partenopei – guidati dal nuovo mister Sarri – potessero arrivare a questo punto secondi in classifica (21 punti) a pari della rivelazione del campionato, la Fiorentina e a meno due  dalla Roma, prima in solitaria.

L’ultima vittoria in casa contro il Palermo è stata solamente la conferma finale dell’ottimo lavoro svolto da Sarri, il quale ha saputo dare un’identità di gioco ben chiara alla sua squadra che sicuramente dimostra in primo luogo la sua solidità in difesa oltre che la sua brillantezza davanti la porta avversaria con i due pupilli: Higuain e Insigne. Al di la del risultato – 2-0 per il Napoli – la squadra di Sarri ha saputo dominare il campo con un possesso palla del 65% e non dando grandi possibilità agli avversari di vedere lo specchio della porta (1 sola la parata di Pepe Reina).  Per non parlare delle partite precedenti: dal 5-0 contro la Lazio alla vittoria a San Siro contro il Milan per 4-0, fino allo scontro diretto per la Champions con la Fiorentina terminato 2-1 per i partenopei. Tutti successi fondamentali per un buon posizionamento in classifica, ma soprattutto per coronare il sogno dei tifosi del terzo scudetto, considerando che il campionato quest’anno sembra essere molto più equilibrato rispetto agli anni precedenti in cui la Juventus a questo punto aveva già iniziato la sua fuga.

Le statistiche della Lega Serie A ci parlano di un Napoli fantastico con soli tre goal subiti nelle ultime 7 partite tra campionato e Europa League contro Juventus, Fiorentina e Midtjylland:

Fondamentali nel cammino della squadra partenopea gli otto goal del capocannoniere del campionato (insieme a Eder della Sampdoria), Gonzalo Higuain, il quale ha dimostrato di essere molto decisivo con le sue reti:

Un altro giocatore che sembra essere nel pieno della sua fora fisica è il giovane Lorenzo Insigne, con sei goal all’attivo, sta facendo sognare la sua città.

Impossibile non parlare dei pochissimi goal subiti dal Napoli, solo nove, che sottratti ai 21 in attivo fanno una differenza reti di +13. Un dato che ci fa capire la solidità del gioco impartito da Sarri che è paragonabile solamente a quello della capolista, la Roma. Infatti, queste sono le due squadre che stanno dimostrando il miglior gioco e una maggiore costanza rispetto alle altre. Per non parlare della cattiveria con la quale il Napoli scende in campo nei primi 15 minuti sia del primo sia del secondo tempo, segnando il 48% dei goal effettuati. Sembrerebbe una strategia di gioco ben consolidata, atta a intimorire l’avversario e a mettere subito i puntini sulle i. Diversa la situazione per la sua diretta avversaria nella corsa allo scudetto; infatti, la Roma ha una pari differenza reti rispetto al Napoli, però ha una difesa più vacillante (12 qoal subiti contro 8) specie negli ultimi minuti della partita, in cui la squadra capitolina ha incassato il 42% dei goal. Chissà se questo risulterà essere il tallone d’Achille su cui la squadra partenopea potrà fare forza per arrivare alla vittoria finale. Non ci resta che continuare a seguire il campionato e vedere come andrà a finire questa sfida avvincente a partire dagli incontri di questo weekend: Genoa-Napoli (domenica alle ore 15:00) e Inter-Roma. Le speranze dei napoletani di sorpassare i giallorossi sono concrete vista la sfida complessa che spetta la capolista sabato sera alle ore 20:45.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,