Verso Inter-Juve. Allegri, è arrivata l’ora del 3-5-2?

Pubblicato il autore: Emiliano Di Presa Segui

allegri-juveIl prossimo turno di campionato regalerà la sfida di San Siro tra Inter e Juventus. Per i tifosi bianconeri questa partita vale molto più dei tre punti messi in palio, soprattutto dopo i noti fatti di calciopoli. È la partita per eccellenza sia per la tifoseria, sia per la vecchia guardia bianconera, che è rinata proprio dalle macerie del 2006 fino a diventare una macchina da guerra quasi perfetta negli ultimi quattro anni. Infatti, i senatori bianconeri diventano dei leoni a San Siro, soprattutto in quest’era, quella di Andrea Agnelli, nella quale la Juve non ha mai perso in trasferta con l’Inter. Tre vittorie e due pareggi il bottino. Domenica sera torna Marchisio, uno che di gol all’inter se ne intende, e Allegri dovrà ridisegnare la squadra per il suo principino. E quale modo migliore di scendere in campo se non con il modulo che proprio i senatori conoscono a memoria? Il tecnico livornese potrebbe ritornare al modulo che fu di Antonio Conte privilegiando le due ali, Cuadrado e Alex Sandro, con Marchisio, Khedira e Pogba in mezzo e naturalmente il blocco azzurro dietro. La coppia d’attacco dipenderà dalle condizioni di Morata, ma di sicuro non sarà un problema. I tifosi juventini sperano che Allegri capisca cosa significa per loro questa partita perché non gli permetteranno di commettere neanche il minimo errore.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Gewiss Stadium, lavori in Curva Sud. Parcheggio sotterraneo diviso in due fasi: nel mezzo la costruzione della gradinata