Verso Juventus-Torino, news e probabili formazioni

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo Segui

LAPR1876-koPG--687x458@Gazzetta-Web_mediagallery-pageSe questa sera alle 20:45 c’è il big match per il vertice della classifica, alle ore 18 c’è una gara che infiamma un’intera città. Si gioca Juventus-Torino, il derby della mole. Lo scorso anno, dopo 20 anni, i granata erano riusciti a mettere a segno una rete nella partita d’andata (poi persa al 94′), facendo ancora meglio nel match di ritorno, ottenendo una vittoria sui rivali ormai lanciati verso il 4° scudetto consecutivo. Sarà il derby numero 189, e per la prima volta, dopo 22 anni, il Torino guarderà dall’alto i cugini bianconeri. E’ infatti al 10° posto con 15 punti, 3 in più della Juve (12°). Era il 3 Ottobre 1993 e in quell’occasione i bianconeri di Trapattoni si presentarono con due punti di ritardo sulla squadra allenata da Emiliano Mondonico: la gara terminò con un pirotecnico 3-2, per i bianconeri, con gol di Antonio Conte, Kohler e Moller per la Juve e di Fortunato e Sergio per il Toro. Max Allegri dovrà vedersela con una squadra tosta e ben schierata in campo, guidata da un tecnico, Giampiero Ventura, capace e che, parole sue, sa come battere i rivali. In più i granata non avranno pressioni di classifica, cosa che invece opprimerà la Juventus, costretta a vincere dopo l’avvio shock.

Leggi anche:  Fiorentina, 6 riflessioni in un mercato estivo

Juventus-Torino, sabato 31 ottobre, 18:00, Juventus Stadium

Juventus: In ritiro la Juventus dopo la clamorosa sconfitta di Sassuolo. Ieri Evra aveva parlato di giocatori che non onorano la maglia, ed ha ragione. Molti in questa Juve 2.0 non hanno ancora capito la realtà in cui si trovano e la possibilità, enorme, di poter vincere 5 campionati di fila. C’è forse un problema più psicologico che tecnico; manca un vero leader, quell’uomo capace di inventarsi il colpo di genio nelle partite più difficili. Si ritorna al 4-3-3: in difesa, lo squalificato Chiellini, sarà sostituito da un tra Caceres, Padoin e Sturaro. Al centro del reparto ci saranno Barzagli e Bonucci mentre a sinistra tornerà Evra. A centrocampo spazio a KhediraMarchisio che ha recuperato dall’influenza, e Pogba. Il rebus è in attacco dove dovrebbero esserci Cuadrado, Morata e uno tra Dybala e Mandzukic, con l’argentino favorito sul croato.

Leggi anche:  Insigne cerca il 100° gol in azzurro ma sbaglia quello più importante

 Torino: Entusiasmo a mille per questo Juventus-Torino, dove finalmente i granata possono guardare i cugini bianconeri dall’alto. Ventura dovrà tenere i suoi con i piedi per terra in una gara che si annuncia difficilissima. Slitta il rientro di Avelar; le fasce saranno affidate a Bruno Peres e Molinaro, che dovrebbe far fiatare Zappacosta. In attacco, dopo un turno di riposo, ritorna Fabio Quagliarella. Al suo fianco Maxi Lopez favorito su Belotti.

Juventus-Torino, probabili formazioni:

Juventus: Buffon; Padoin, Barzagli, Bonucci, Evra; Khedira, Marchisio, Pogba; Cuadrado, Dybala, Morata. All. : Allegri
A disp. Neto, Alex Sandro, Rugani, Caceres, Sturaro, Lemina, Hernanes, Mandzukic, Zaza.

Torino: Padelli; Bovo, Glik, Moretti; Peres, Benassi, Vives, Baselli, Molinaro; Quagliarella, Maxi Lopez. All. : Ventura
A disp. Ichazo, Castellazzi, Pryima, Gaston Silva, Zappacosta, Prcic, Acquah, Amauri, Belotti.

  •   
  •  
  •  
  •