Gazzetta dello Sport, voti di Bologna-Inter

Pubblicato il autore: Livio Addabbo

icardiEcco in anteprima sintesi e voti assegnati dalla redazione di Milano della Gazzetta dello Sport ai protagonisti dell’anticipo della decima giornata di Serie A. L’Inter vince 1-0 in trasferta al Dall’Ara,reggendo per mezzora in 10′ per l’espulsione di Felipe Melo. Mancini, espulso nel finale, si regala la testa solitaria della classifica per una notte, mentre Delio Rossi torna sotto pressione dopo l’ennesimo passo falso in casa.

Nel Bologna subito una defezione: k.o. Oikonomou nel riscaldamento, al suo posto capitan Gastaldello, destinato a riposare. In più Delio Rossi lascia fuori l’ex Destro, in pessima forma. Inter invece con Ranocchia a sostituire lo squalificato Murillo e Juan Jesus in campo al posto di Telles; in mediana Brozovic invece di Medel, mentre in attacco Mancini lascia a riposo Jovetic e lancia Ljajic accanto a Icardi. Turnover necessario vista la sfida con la Roma del prossimo turno.

Leggi anche:  Calciomercato Lecce: trovato l’accordo con Bove, ma la Roma prenota un centrocampista

Manovra lenta e senza sbocchi per i nerazzurri nel primo tempo, che anzi rischiano di andare sotto: invito di Diawara per Mounier, con il francese tenuto in gioco da Ranocchia che però non riesce ad arrivare sul pallone. Nella ripresa il canovaccio tattico non cambia, con il Bologna a difendersi ordinatamente. Un campanello d’allarme lo procura Perisic: sul trequartista croato interviene Taider a salvare sulla linea. Sono le prove del gol.  A punire i felsinei l’errore di un singolo: errore di Ferrari e imbucata di Ljajic per Icardi. Il capitano nerazzurro da posizione favorevole non fallisce e mette a segno il terzo gol in campionato dopo un digiuno lungo un mese esatto: aveva segnato il gol della bandiera nel 4-1 subito dalla Fiorentina a San Siro.

L’Inter era, peraltro, rimasta in dieci all’ora di gioco per doppio giallo rimediato da Felipe Melo. Ma come con il Palermo dopo il rosso a Murillo, la squadra non si è disunita ed ha mostrato anzi maggior carattere. Nel finale c’è spazio per il rosso al tecnico interista Mancini e al grande intervento del portiere Handanovic sull’ex interista Destro, sempre più in crisi di gol e di fiducia.

Leggi anche:  Ternana: il cambio di panchina non basta, arriva una sconfitta. Le parole di Andreazzoli

Di seguito i voti della redazione Milano della Gazzetta dello Sport:

Bologna: Da Costa 6, Ferrari 5, Masina 6, Gastaldello 5, Rossettini 5.5, Taider , Giaccherini 6(Brienza 5.5), Mounier 5.5, Diawara 6, Rizzo 6.5 (Destro 5), Mancosu 5(Falco s.v.).

Inter: Handanovic 7, J. Jesus 6, Miranda 6, Ranocchia 6, Santon 6, Felipe Melo 5, Perisic 5.5(Guarin 6), Brozovic 7, Kondogbia 6, Icardi 6.5 (Biabiany s.v.), Ljaijc 6(Palacio s.v.).

  •   
  •  
  •  
  •