Gazzetta dello Sport, voti di Sampdoria-Verona

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

eder
Ecco la sintesi e i voti in anteprima della redazione di Milano della Gazzetta dello Sport assegnati ai protagonisti del match delle 12.30 tra Sampdoria e Verona, terminato 4-1 per la squadra di Zenga. Mai in discussione la supremazia dei blucerchiati, che inguaiano Mandorlini.

Domina la Sampdoria, in vantaggio di tre gol già all’intervallo: l’1-0 è frutto di un errore del veronese Helander, che all’11’ spiana la strada a Carbonero: palla al connazionale Muriel, freddo sotto porta.
Il raddoppio arriva al 28′ grazie a un colpo di testa di Zukanovic, che raccoglie un cross di Soriano. Il mediano della Samp segna poi la terza rete allo scadere della prima frazione, raccogliendo un suggerimento delizioso di Eder.
E proprio l’attaccante italo-brasiliano chiude definitivamente i giochi al 54′ sfruttando l’assist di Muriel. Magra consolazione per la squadra di Mandorlini il gol della bandiera realizzato da Ionita su azione di calcio d’angolo. Una netta vittoria che consente alla Samp di affacciarsi ai piani alti della classifica, in attesa del miglior Cassano, mentre Mandorlini, sempre ultimo a pari punti col Carpi, ora trema.
Di seguito i voti della Gazzetta dello Sport per Sampdoria-Verona
SAMPDORIA (4-3-3): Viviano 6; Cassani 6.5, Silvestre 6.5, Zukanovic 6.5 , Regini 6; Barreto 6.5(75’ Ivan 6.5 ), Fernando 7 , Soriano 7; Carbonero 7, Muriel 7.5 (62’ Bonazzoli 6), Eder 7.5 (70’ Correa 6.5). All.: Zenga.
HELLAS VERONA (3-5-2): Rafael 5; Marquez 5, Moras 5, Helander 4.5 (46’ Ionita 6); Pisano E. 6 (46’ Siligardi 5), Sala 5.5, Greco 5, Hallfredsson 5.5 (57’ Matuzalem 5.5), Souprayen 5; Juanito Gomez 5, Pazzini 5. All.: Mandorlini.

  •   
  •  
  •  
  •