Anticipo Pescara Avellino: vincono gli abruzzesi. Tabellino e cronaca

Pubblicato il autore: Simone Meloni

Pescara

In diretta dall’Adriatico di Pescara per l’anticipo tra la compagine abruzzese e l’Avellino. Le due squadre cercano conferme in seguito a un buon momento in campionato, che le vede entrambe reduci da vittorie. Supernews seguirà in diretta l’evento con aggiornamenti in tempo reale, restate sintonizzati sul nostro sito internet e sulla nostra pagina Facebook (https://www.facebook.com/SuperNews-717709678346962/?fref=ts). Dopo un avvio claudicante gli irpini si trovano in un discreto momento di forma, domenica scorsa hanno battuto agevolmente il Latina in casa anche grazia alla splendida prestazione di Mokulu. I biancazzurri, nel turno precedente, hanno invece avuto la meglio sul campo del Como, lanciandosi nella parte alta della classifica. Sarà importante, per la squadra di Oddo, trovare continuità. All’Adriatico è prevista una buona cornice di pubblico con un contingente avellinese che si dovrebbe aggirare attorno alle cinquecento unità. L’incontro apre un’intensa giornata del campionato cadetto che si completerà tra domani e lunedi Queste le formazioni ufficiali, con i ventidue che scenderanno sul terreno di gioco:

Leggi anche:  Mondiali, probabili formazioni Polonia-Argentina: le scelte di Michniewicz e Scaloni

PESCARA-AVELLINO 3-1

MARCATORI Memushaj, Verre, Caprari (P), Zito, Jidayi (A)

PESCARA Fiorillo, Zampano, Fornasier, Zuparic, Crescenzi, Verre, Mandragora, Memushaj, Benali, Lapadula, Caprari PANCHINA Aresti, Sansovini, Cocco, Mignanelli. Selasi, Valoti, Mitrita, Torreira, Fiamozzi ALLENATORE Oddo

AVELLINO Frattali, Nica, Biraschi, Chiosa, Visconti, Gavazzi, Jidayi, Arini, Bastien, Mokulu, Trotta PANCHINA Offredi, D’Angelo, Zito, Soumare, Petricciuolo, Nitriansky, Insigne, Giron, Napol ALLENATORE Tesser

4′ Lapadula sfiora il vantaggio mancando un facile tapin su un cross proveniente da sinistra

30′ gara bloccata sullo 0-0 con poche emozioni e gioco fermo quasi sempre sulla mediana. Da segnalare una buona punizione di Caprari finita di poco fuori.

37′ calcio di rigore per il Pescara. Dal dischetto va Memushaj che non sbaglia.

45′ dopo due minuti di recupero finisce la prima frazione di gioco. Pescara avanti 1-0. Vantaggio tutto sommato meritato al termine di 45′ che hanno visto gli adriatici amministrare meglio il gioco.

Leggi anche:  Reggina, Inzaghi annuncia novità di formazione contro il Benevento

47′ il raddoppio del Pescara in avvio di ripresa. È Verre a centrare il bersaglio grosso con un mancino diagonale

61′ l’Avellino torna in gara grazie a Zito che realizza in diagonale da posizione defilata

83′ grandissimo gol di Caprari che batte Frattali con un destro a girare dal limite

89′ Jidayi riapre la partita sfruttando un’azione di mischia. 7′ di recupero

97′ l’arbitro decreta la fine dell’incontro. Sono i giocatori del Pescara ad alzare i pugni al cielo

Il Pescara si aggiudica con merito i tre punti. I ragazzi di Oddo hanno mostrato, durante tutto il match, maggior consapevolezza dei propri mezzi e una migliore tenuta del campo. Uniche pecche in fase difensiva, dove i gol sono arrivati da due grossolane sviste della retroguardia. Non da incorniciare la prestazione degli irpini. La squadra di Tesser è apparsa troppo spesso impacciata e impossibilitata a costruire la manovra. Resta il grande potenziale offensivo, che però troppo spesso non è supportato dal resto della squadra. Gli irpini confermano così tutti i propri limiti che da inizio stagione non gli permettono di fare il salto di qualità per agganciare le zone alte della classifica. In attesa delle partite di domani il Pescara si attesta al quarto posto, con 24 punti, mentre l’Avellino resta dodicesimo a 16 punti.

  •   
  •  
  •  
  •