Attentato di Parigi: giovane tifoso francese salvato dal suo telefono

Pubblicato il autore: Marco Ronci Segui

Paris-phone-2

Attentato di Parigi: giovane tifoso francese salvato dal suo telefono – 
Tra le persone che non dimenticheranno facilmente i fatti di ieri sera, 13 novembre 2015, ci sarà sicuramente Sylvestre. La sua grande passione per il calcio ed il suo amore per la nazionale francese lo hanno convinto ad essere sugli spalti ieri sera per assistere a Francia-Germania, grande amichevole di lusso in vista degli Europei. Sentiti gli spari e le esplosioni del primo attentato di Parigi, il giovane francese è subito scappato dallo stadio dileguandosi evitando di rimanere bloccato nell’impianto. Alcuni colpi però lo hanno raggiunto o meglio lo “avrebbero” raggiunto se a salvare la vita a Sylvestre non ci fosse stato il cellulare che in quel momento si trovava proprio nel punto giusto, vicino al suo orecchio sinistro. “Sono vivo per miracolo e lo devo al mio cellulare. Se non ci fosse stato il cellulare sarei morto, non lo auguro a nessuno”. Molti già lo chiamano: “Il miracolato dell’attentato di Parigi“.

Leggi anche:  Amichevole, dove vedere Milan-Modena: streaming e diretta tv in chiaro?

Il telefonino, completamente distrutto, è diventato ormai per Sylvestre più di un semplice oggetto da conservare. Il destino lo ha risparmiato durante l’attentato di Parigi, sicuramente uno degli attacchi più sanguinosi che la Francia ricordi, a pochi mesi dall’inizio dei campionati Europei, a pochi mesi dal fischio d’inizio dei campionati europei di Francia. Una tragedia che però non ha fermato l’amore dei Francesi per il proprio paese quando, uscendo dallo stadio, hanno intonato la Marsigliese in risposta alle orribili notizie che arrivavano dai notiziari sull’attentato di Parigi.

  •   
  •  
  •  
  •