Belgio-Italia 3-1. Azzurri puniti nel finale

Pubblicato il autore: Andrea Chiavacci

Belgio Italia
Comincia male la marcia di avvicinamento dell’Italia di Antonio Conte all’Europeo di Francia perdendo 3-1 in casa del Belgio numero 1 del Ranking mondiale
. Buono il primo tempo degli azzurri che passano in vantaggio con Candreva, ma nella ripresa il Belgio a tratti ci nasconde il pallone anche se Eder coglie una traversa clamorosa quando siamo ancora in parità. Prima della partita l’omaggio alle vittime dell’Heysel con i ventidue in campo abbracciati dietro allo striscione per non dimenticare e anche durante l’incontro ci sarà un momento di ricordo, come vedremo più avanti, a 30 anni dalla tragedia avvenuta nello stadio di Bruxelles oggi intitolato a Re Baldovino.

L’Italia passa subito al 3′: Candreva cambia gioco lanciando a destra Florenzi, cross per Pellè Mignolet non trattiene, Candreva ha seguito l’azione ed è pronto ad appoggiare in rete. L’Italia gioca in velocità e punta ancora sui lanci per scavalcare il centrocampo e attaccare alle spalle i difensori di casa come al minuto 11 quando Marchisio vede a sinistra Candreva che supera Cavanda e calcia a rete trovando Mignolet pronto a volare deviando in angolo. Dal possibile raddoppio al pareggio del Belgio il passo è breve così al 13′ Vertonghen gira alle spalle di Buffon un corner da destra di De Bruyne, con la difesa azzurra un po’ sorpresa dal blocco di Witsel. Il gioco diventa duro a centrocampo e per la vivacità che i giocatori mettono in campo non sembra un’amichevole. In pochi minuti vengono ammoniti Vertonghen, Eder,  Lombaerts e Chiellini. Al 30′ Florenzi si fa 60 metri di corsa poi calcia in modo sbilenco verso la porta con la sfera che si perde sul fondo. Al 39′ si ferma il gioco per ricordare la tragedia dell’Heysel. Sul maxi schermo scorrono i nomi delle 39 vittime di quel terribile 29 maggio 1985 con tutto il pubblico in piedi ad applaudire. Momento da brividi. Si riprende con Marchisio che smista a destra per Florenzi, altra gran corsa del romanista pronto a mettere al centro dove Lombaerts respinge corto sul destro di Eder che calcia alle stelle. Risponde il Belgio al 45′ con De Bruyne che approfitta di un errore di De Sciglio per servire Lukaku, chiuso in angolo da Chiellini. Finisce così un primo tempo gradevole.
Si riparte con i soliti 22 con il Belgio che stavolta parte con maggiore aggressività. Il primo pericolo lo crea  Vertonghen al 4′ che calcia sull’esterno da buona posizione dopo un’azione di forza a destra di Lukaku. Al 6′ Cavanda crossa per De Bruyne,  Chiellini ci mette il corpo, la palla arriva a Witsel che al volo sfiora il palo. I diavoli rossi non ci fanno vedere palla schiacciandoci nella nostra trequarti. Al 10′ Nainggollan vede Lukaku in area, il ppossente attaccante si libera irregolarmente di Chiellini prima di colpire di testa; Buffon aveva comunque respinto. Entra Soriano per Parolo e proprio il nuovo entrato pesca in area il compagno blucerchiato Eder che centra una clamorosa traversa, poi di testa in controtempo manda alto. Al 27′ si rivede De Bruyne con un tiro cross da sinistra su cui Witsel non arriva per un soffio. Al 29′ il Belgio passa su un nostro errore: Bonucci in pratica serve Hazard che mette in movimento il nuovo entrato Batshuay che elude l’intervento di Chiellini e calcia in porta, Buffon respinge ma arriva De Bruyne che con il mancino schiaccia in rete. La reazione azzurra è immediata ma Mignolet nega il pareggio a Pellè con una prodezza in tuffo da  angolo di Florenzi. Entrano Zaza, Okaka ed El Shaarawy che sfiora subito l’incrocio dei pali. Il Belgio però ne ha di più e dopo l’ennesimo dribbling vincente Ferreira Carrasco serve Batshuay che fa tris battendo Buffon sul primo palo. Mignolet non ha fatto rimpiangere Courtois ed è ancora decisivo su El Shaarawy, poi Batshuayi sfiora il poker al terzo minuto di recupero ma sarebbe stato troppo.
A mio modo di vedere il migliore in campo è stato De Bruyne non solo per il gol ma per l’infinità di palloni giocati compreso l’assist per il pari di Vertonghen. In casa azzurra bene Florenzi, Candreva e Marchisio, male in blocco la difesa.

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Catanzaro-Giugliano streaming live e diretta TV Rai Sport?

TABELLINO: BELGIO-ITALIA 3-1
BELGIO(4-2-3-1): Mignolet;  Cavanda(18′ st Denayer), Alderweild, Lombaerts, Veertonghen; Nainggollan, Witsel; Ferreira Carrasco ( 42′ st Mirallas), De Bruyne, Hazard; Lukaku ( 18′ st Betshuayi). A disposizione: Gillet, Mats, Vermaelen, J. Lukaku, Meunier, Benteke, Depoitre, Kums. Allenatore: Wilmots.
ITALIA(4-4-2): Buffon; Darmian, Bonucci (47′ st Barzagli), Chiellini, De Sciglio ( 44′ st Antonelli); Florenzi (34′ st El Shaarawy), Marchisio, Parolo ( 15′ st Soriano), Candreva; Pellè ( 34′ st Okaka), Eder ( 34′ st Zaza). A disposizione: Sirigu, Padelli, Perin, Astori, Acerbi, De Silvestri, Bonaventura, Montolivo, Gabbiadini, Giaccherini, Cerci. Allenatore: Conte.
ARBITRO: Marciniak ( Polonia). Assistenti: Sokolnicki-Listkiewicz( Polonia).
RETI: 3′ pt Candreva, 13′ Vertonghen, 29′ st De Bruyne, 37′ Batshuay..
Note: spettatori:. Ammoniti: Vertonghen, Eder. Lombaerts, Chiellini, Antonelli. Recupero: 0′ e 3′.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,