Calabria: “Voglio approdare in Nazionale. Al Milan ho fatto due provini”

Pubblicato il autore: Gianfranco Mairone

calabria

Insieme a Gigio Donnarumma il terzino classe 95 Davide Calabria è stato promosso in prima squadra da Sinisa Mihajlovic. Tramite delle buone prestazioni il ragazzo è riuscito a conquistarsi anche la convocazione con l’Under 21 di Di Biagio. Proprio dal ritiro azzurro Davide ha parlato ai microfoni di VivoAzzurro parando di Milan e Nazionale: “Per riuscire ad entrare al Milan ho fatto due provini: uno a sei anni e uno a nove, il secondo è andato bene e a dieci sono approdato al Milan. All’inizio giocavo come mediano davanti alla difesa, poi sono passato a fare la mezz’ala in un centrocampo a tre, ho fatto anche l’esterno alto di attacco. Infine mi sono specializzato come terzino, sia come sinistro che come destro. È inutile dire che il mio idolo è Paolo Maldini”.

Leggi anche:  Mondiali, probabili formazioni Olanda-Argentina: le scelte di Van Gaal e Scaloni

Sulla prima gara in A: “Il mio debutto in Serie contro l’Atalanta A è stato veramente inaspettato, è stata un’emozione indescrivibile vestire per la prima volta la maglia per cui sono tifoso da sempre. Mentre quando sono stato convocato in under 21 ho fatto del mio meglio e sono contento di questo; deve essere andata bene perché il CT mi ha chiamato ancora. La Nazionale la identifico con Buffon, è il giocatore simbolo. Il mio prossimo obiettivo? Riuscire ad approdare in Nazionale maggiore e poi restare al Milan per più tempo possibile, vincendo quanti più trofei. In futuro mi piacerebbe marcare Messi o almeno provarci, averlo come compagno di squadra sarebbe un sogno. Perché non ho la cresta? Ho 4 tatuaggi, ma la pettinatura la tengo normale, preferisco lasciar stare i capelli. Non voglio concedere troppo tempo all’aspetto esterno, mi pettino solo se ci sono le ragazze”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: ,