Calcio Napoli, il miracolo Sarri. In Europa nessuno come gli azzurri

Pubblicato il autore: Dario D'Auriente

Calcio NapoliCALCIO NAPOLI – Oggi, mercoledì 11 novembre, riprendono gli allenamenti in casa Napoli in vista della delicata sfida di Verona alla ripresa del campionato, domenica 22. Delicata perché si va nella tana di una squadra ferita: fin qui l’unica in Serie A, dopo dodici giornate, a non aver mai vinto nemmeno una volta e ultima in classifica. Mandorlini è a rischio esonero, anche se Bigon e il presidente Setti gli hanno accordato nuova fiducia, nella speranza che la pausa possa servire al tecnico scaligero (coi i gialloblu da 5 anni) per recuperare anche i tanti infortunati della rosa e migliorare la forma dei vari Pazzini e Halfredsson. Il Napoli, dunque, sulla carta è nettamente favorito, ma vuoi per la voglia di riscatto del Verona, vuoi per la pausa per le nazionali e l’impossibilità di preparare al meglio la sfida, vuoi anche per le trasferte intercontinentali di Higuain (con la sua Argentina), il match può nascondere davvero tante insidie. Sarri questo lo sa e a Castelvolturno lavorerà soprattutto sulla testa dei calciatori a disposizione (sono 8 gli assenti per le chiamate delle nazionali), per far sì che non cali la concentrazione e che si continui la corsa al primo posto in classifica, al momento distante soltanto due punti, ma con tre squadre – Inter, Fiorentina e Roma – da superare.

Leggi anche:  Dove vedere Portogallo-Svizzera, GRATIS in streaming e diretta Tv

CALCIO NAPOLI – Intanto, settimana di pausa del campionato, è tempo di bilanci e una cosa che salta all’occhio è l‘imbattibilità del Napoli in questa stagione. Se si esclude l’esordio negativo di Reggio Emilia con il Sassuolo, gli azzurri sono imbattuti da ben 15 gare: 11 vittorie (comprese le 4 in Europa League) e 4 pareggi. Nessuno in Europa come i partenopei, nemmeno le corazzate Manchester City, Manchester United e Barcellona. Dalla Sampdoria in poi ben 37 gol fatti, praticamente più di due a partita, e solo 7 subiti (meno di mezzo gol ogni 90′). Per una squadra che non ha affrontato solo cenerentole del nsotro calcio, ma che ha sconfitto Lazio, Juventus, Milan e Fiorentina, di certo non le ultime arrivate. Si dirà che il Napoli ha incontrato la Juventus e il Milan quando non erano ancora a regime, e la Lazio in una giornata storta, ma la vera domanda è: il Napoli di Benitez sarebbe stato capace di portare a casa un simil risultato? Reina avrebbe tenuto la porta imbattuta con lo spagnolo in panchina per otto turni? La risposta la lascio a voi, io mi limito ad analizzare i numeri. E i numeri parlano a favore di Maurizio Sarri, il tecnico della provincia venuto a fare il grande in quello che i tifosi sperano sarà un grande Napoli. E se anche la squadra ci crede, perché non sognare uno scudetto tutto azzurro già alla fine di questa stagione? D’altronde la città è abituata agli eventi soprannaturali, e quello di Sarri sembra essere proprio un miracolo!

  •   
  •  
  •  
  •