Cessione del Genoa, arriva la firma della lettera d’intenti

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

lotito e preziosi
Si apre una nuova era per il Grifone. La cessione del Genoa è ormai cosa fatta, il 50% della società rossoblu’ è stata ceduta. Nel pomeriggio di oggi. Una quota della Fingiochi ( proprietaria del 75% del Genoa) va a Giovanni Calabro’, ma i dettagli si sapranno soltanto tra qualche giorno. Calabro’ attualmente è a capo della Calfin International e conta su circa 5 miliardi di fatturato con i maggiori affari in Russia. Il colosso di Calabro’ quindi entra nel calcio con un occhio di riguardo soprattutto per la Giochi Preziosi. La cessione del Genoa del 50% comunque non muterà l’assetto societario: Prezosi resterà presidente. Sono previsti innesti in società per circa 50 milioni di euro. Cifra importante che permetterà a Preziosi di non essere più costretto a cessioni importanti ma soprattutto ad alzare l’asticella per permettere al Grifone di raggiungere qualche prestigioso obiettivo. La lettera d’intenti tra Preziosi e Calabro’ è stata quindi firmata
Ecco il comunicato di oggi da parte della Fingiochi sulla cessione del Genoa:

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv

I colloqui in corso tra Calfin International s.a., società riferibile all’imprenditore Giovanni Calabrò ed Enrico Preziosi stanno proseguendo in modo costruttivo e le parti hanno sottoscritto una lettera d’intenti che riassume i termini essenziali delle intese sino ad ora raggiunte e regolamenta il percorso da seguire al fine di sottoscrivere gli accordi vincolanti e concludere l’operazione di rafforzamento patrimoniale del gruppo Fingiochi s.r.l. Le attività di due diligence saranno avviate quanto prima. Il Presidente Enrico Preziosi.

  •   
  •  
  •  
  •