Fantacalcio 14.ma giornata, tutti i consigli

Pubblicato il autore: Livio Addabbo Segui

Serie AFANTACALCIO 14.MA GIORNATA Ecco chi schierare in vista del turno di Serie A che comincia oggi alle 18 e si conclude lunedì sera.

Primo anticipo di giornata é Torino-Bologna. Due squadre in striscia positiva ma non esaltanti in zona gol, si possono rischiare Padelli e Mirante. In difesa via libera a Glik e Gastaldello, capitani goleador su calcio piazzato. A centrocampo no a Vives e Brighi, così come non segneranno Mancosu e Belotti. Si sblocca Quagliarella.

Alle 20.45 Mihajlovic ospita a Milano la sua ex squadra, la Sampdoria. Viviano e Donnarumma portieri da evitare, mentre per la retroguardia nomi buoni sono Antonelli e De Silvestri. In mediana la decidono la qualità di Soriano e Bonaventura, out Kucka e Fernando. In attacco momento no per Bacca, meglio il connazionale Muriel.

Domani alle 15 c’é Chievo-Udinese. Porta blindata per Maran, meno per Colantuono, sì a Bizzarri, riposo per Karnezis. Nei gialloblù Cesar sempre pericoloso su piazzato, mentre Gobbi farà fatica. Discorso opposto per i bianconeri: via libera sulle fasce con il ritrovato Widmer, no a Felipe. In mediana servono i colpi di Birsa e Lodi, niente gol stavolta per Badu. Paloschi torna al gol per i padroni di casa, nell’Udinese attenzione all’ex Thereau.

Nello scontro salvezza Frosinone-Verona difese da incubo: no soprattutto a Diakité e Moras. In mediana Soddimo e Greco gli unici a metterci qualità, rimandati Gucher e il giovane Checchin. Attacco con i simboli Dionisi e Toni: da schierare entrambi.

Genoa-Carpi promette gol, ancora no a Belec, Perin in caso di necessità. In difesa garanzia Burdisso per i padroni di casa, Zaccardo più di Romagnoli per gli ospiti. In mediana sempre positivo Laxalt, dall’altra Letizia non sfigura. In avanti Pavoletti titolare fisso, specie per la squalifica di Perotti, per il Carpi invece anche dalla panchina si può rischiare il grande ex Borriello.

Sempre alle 15 Roma-Atalanta. Squadra di Garcia che può non aver smaltito le scorie del 6-1 col Barcellona, meglio non rischiare Szczesny e Digne. Dall’altra parte solo Stendardo può impensierire la retroguardia giallorossa sui piazzati. A centrocampo voglia di riscatto per Pjanic, mentre Grassi giocherà senza paura. In avanti Dzeko sì, Iago Falque no, per l’Atalanta occasione per Denis dopo lo stop di Pinilla.

Sfida insidiosa quest’Empoli-Lazio. La squadra di Giampaolo gioca bene e prende pochi gol, non è un tabù schierare Skorupski, come pure Marchetti. In difesa sì a Tonelli e Basta, no a Mario Rui e Mauricio. A centrocampo Saponara e Candreva i nomi caldi, mentre in avanti Maccarone anche più di Djordjevic.

Alle 20.45 Palermo arriva la Juventus di Allegri. Turno difficile per Sorrentino e i compagni di difesa, specie per Struna. Dall’altra parte Buffon e l’ex Barzagli irrinunciabili. A centrocampo Jajalo sì, Brugman no per il Palermo, Pogba e Lemina gli uomini su cui puntare per la Juve. In avanti è sfida tra Vazquez e Dybala, ex coppia gol al Barbera.

Lunedì alle 19 c’è Sassuolo-Fiorentina. Neroverdi senza Berardi, si punta tutto sulla difesa, con la saracinesca Consigli e un super Acerbi. Dall’altra parte bene Astori. In mediana la quantità di Missiroli contro al qualità di Bernardeschi. Attacco senza fantasia per il Sassuolo, ma con la velocità di Defrel. Per la viola meglio Ilicic dell’acciaccato Kalinic.

A chiudere la giornata, alle 21 il big match Napoli-Inter. In porta più Reina di Handanovic, ma nessun timore a schierare la cerniera nerazzurra Murillo-Miranda in difesa. In mezzo la decidono Hamsik e Perisic, mentre meglio non rischiare Allan e Melo. In attacco rischio panchina per Icardi, meglio puntare su Jovetic, mentre dall’altra parte accanto al solito Higuain puntare a sorpresa su Callejon.

  •   
  •  
  •  
  •