Gazzetta dello sport che inneggia alla violenza

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

felipe melo
Napoli-Inter. Il big-match che vale il primo posto. La conferma dell’Inter di Mancini, o il sorpasso azzurro di Maurizio Sarri? Sarà una sfida tutta da seguire, per lo spettacolare gioco degli azzurri, e la cinica Inter, che solo al Frosinone, ha dato più di due gol, per il resto, gol e difesa, tipica squadra all’italiana. Ma la notizia, oggi è un’altra. Sappiamo, che i quotidiani, ad ogni episodio di violenza, partecipano, sempre, opponendosi ad episodi che non hanno niente a che vedere col calcio. Ma questa volta, chi ha dato fastidio, è stato un titolo, dell’articolo che la Gazzetta dello Sport ha redatto per un’intervista a Felipe Melo. Conosciamo il brasiliano, giocatore duro da superare, cinico, falloso, non proprio il classico brasiliano delizioso con tecnica sopraffina. Ebbene, questo titolo, inneggia allo scontro, all’attesa, che poi di conseguenza, porta a scontri, cori razzistici-territoriali. Allora, è inutile fare campagne, puntate, ed incontri televisivi, dove si criticano episodi, che con il calcio, non hanno niente a che vedere. Se poi, il redattore del famoso quotidiano sportivo milanese, pensa a intitolare l’articolo con quelle frasi, a Napoli, s’aizza il fuoco. Perché sappiamo, come si attende questa partita. Non è la semplice gara d’Europa League di ieri, ma vale un primo posto, a poche giornate dalla fine del girone d’andata. Non è già deciso lo scudetto, ma potrà dare delle conferme sulle ambizioni delle due squadre.

Leggi anche:  Romania-Bosnia, streaming e diretta tv Sky o Mediaset? Dove vedere Nations League
  •   
  •  
  •  
  •