Infortunati Serie A, il pianto delle ‘big’ per i lungodegenti: una ‘Top 11’ ricca di classe! (Foto)

Pubblicato il autore: Salvatore Balistreri

infortunati serie a
INFORTUNATI SERIE A – Nella settimana in cui il campionato di Serie A si ferma per le Nazionali, il calcio giocato lascia spazio alle notizie di contorno. Oltre al mercato, però, questo è il momento giusto per tirare le somme anche sugli infortunati di lungo corso. La redazione di ‘SuperNews’, in merito a ciò, ha effettuato una ricerca su quelli che sono i migliori interpreti del nostro campionato costretti a stare ai box da parecchio tempo e quelli che non vedono ancora la luce in fondo al tunnel.

INFORTUNATI SERIE A, LA SITUAZIONE DELLE SQUADRE – Ebbene la ricerca mostra come, Fiorentina e Napoli a parte, le altre ‘big’ della nostra Serie A (ma non solo loro) piangono almeno un assenza di lusso di lunga data nelle proprie rose. La squadra maggiormente falcidiata da questi stop forzati è sicuramente il Milan, che propone ben tre giocatori, contro i due della Roma e del Torino. Un solo rappresentante, invece, per Inter, Lazio, Juventus, Verona e Udinese.

INFORTUNATI SERIE A, I GIOCATORI – Detto delle squadre, veniamo adesso alla situazione dei giocatori. Come detto, il Milan è la squadra maggiormente coinvolta. Diego Lopez, Menez e Balotelli sono i tre casi spinosi che la società rossonera deve fronteggiare. Il portiere spagnolo soffre di una tendinopatia rotulea che non permette di stabilire tempi di recupero fissi. Cosi come è preoccupante la questione di ‘SuperMario’, ancora indeciso se operarsi o meno (sembrerebbe essere direzionato verso l’operazione) ma comunque difficilmente rivedibile in campo prima del 2016, anno in cui si spera (ma non vi è certezza) di poter tornare ad osservare le magie di Jeremy Menez. Il francese soffre di un’ernia al disco che non lo lascia in pace dalla fine della scorsa stagione, e anche per lui non si possono stabilire tempi di recupero certi.
Non solo il Milan, anche la Roma, infatti, non può sorridere. I giallorossi non posso contare ormai da quasi due anni su una pedina fondamentale come Kevin Strootman, sempre alle prese con un ginocchio mai totalmente a posto dopo l’operazione al legamento crociato anteriore. A questi problemi si aggiungono anche quelli di capitan Francesco Totti, sceso in campo per l’ultima volta lo scorso 26 settembre, quando collezionò appena dieci minuti da subentrato nel match contro il Carpi. E da quel giorno il ‘Pupone’ è out per una lesione al flessore della gamba destra. Si spera (ma anche qui non vi è certezza) che possa recuperare per Bologna-Roma, match di apertura del tredicesimo turno di Serie A dopo la sosta delle Nazionali.
Anche Juventus, Inter, Lazio, Torino, Udinese e Verona piangono i loro lungodegenti. I bianconeri non possono ancora contare come vorrebbero su Kwadwo Asamoah, capace di scendere in campo appena due volte in questa stagione e che, imprevisti a parte, dovrebbe poter rientrare entro la fine di novembre. I nerazzurri, cosi come i cugini rossoneri, devono gestire un caso di ernia: quello di Nemanja Vidic, che si presume possa tornare a disposizione a dicembre anche se la delicatezza dell’infortunio non permette alcuna espressione di certezza. Stefano Pioli e Andrea Mandorlini, forse, sono quelli che più di tutti maledicono gli infortuni di lunga data, dovendo fare a meno di pilastri della loro formazione quali sono De Vrji (fuori tutta la stagione) e Toni (che però dovrebbe poter tornare in campo entro fine novembre). Ma non se la passano bene neanche Giampiero Ventura, costretto a dover fare a meno di due elementi importantissimi per la propria retroguardia quali Maksimovic e Avelar, e Stefano Colantuono, che non potrà contare su Duvan Zapata almeno fino a gennaio.

Leggi anche:  Serie C, le probabili formazioni di Pro Sesto-Piacenza

INFORTUNATI SERIE A, LA FOTO DELLA TOP 11 – Dopo aver completato la ricerca, la redazione di ‘SuperNews’ ha pensato di creare una vera e propria ‘Top 11’ che riunisce tutti i giocatori precedentemente nominati, dando vita a una squadra che, soprattutto da metà campo in su, presenta elementi in possesso di una classe immensa e che farebbero le fortune di qualsiasi allenatore. Vedere per credere.

1365455_Dream_Team

  •   
  •  
  •  
  •