Insigne denuncia: “Mi colpiscono sempre al ginocchio operato”

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

InsigneIl Napoli ne fa 5 al Midtjylland e si qualifica ai sedicesimi di finale di Europa League da testa di serie e con due turni di anticipo. Alla vendemmia azzurra al San Paolo partecipano Gabbiadini – autore di una splendita doppietta – El Kaddouri, Maggio e Callejon. Grande protagonista dell’incontro, ancora lui,  Lorenzo Insigne, che ha deliziato la platea con i soliti tocchi e giocate di grande classe. Ma le parole di Insigne nel dopopartita sono molto amare. C’è lo spazio anche per una denuncia pesante:  “I colpi al mio ginocchio? Tre giornate di seguito, sempre allo stesso ginocchio, non credo siano casuali”.

Le parole di Lorenzo Insigne ai microfoni di Sky nel postpartita di Napoli – Midtjylland sono però anche ricche di soddisfazione per il grande momento vissuto da lui e da tutto il Napoli: «Abbiamo fatto una grande partita di squadra, restando uniti fino al termine e continuando così si può arrivare fino in fondo. Ora stiamo andando molto bene perché in tanti si trovano a proprio agio. Anche io mi trovo alla grande. Ho sempre giocato nel 4-3-3 da esterno a sinistra e sono a totale disposizione del mister Sarri. Segno di più perché è cambiato il mio ruolo, il mister mi ha messo al posto giusto e questo mi aiuta a fare più gol. Benitez?  mi ha aiutato a crescere in fase difensiva, ma segnavo meno”. Poi l’ammissione che molti si attendevano: “Ho chiesto scusa per quel gesto in seguito al cambio polemico che voi tutti ricordate, ora tutto è a posto».
Insigne e il Napoli, insieme per vincere: con un sogno chiamato scudetto.

Leggi anche:  Coppa Italia, dove vedere Inter-Milan: streaming e diretta tv
  •   
  •  
  •  
  •