Insigne-Higuain, il Napoli vola

Pubblicato il autore: Giuseppe D'Anna

Insigne

Insigne-Higuain, il Napoli vola. A Verona, in una partita abbastanza complicata, la squadra di Sarri, batte gli scaligeri per 2-0. Manco a dirlo, ancora una volta, prima Insigne e poi il pipita Higuain, consegnano al Napoli l’ottava vittoria in campionato, il dodicesimo risultato utile consecutivo e conseguente primo posto in classifica temporaneo, attendendo notizie da Firenze e da Milano, sponda neroazzurra.

Nel primo tempo, gli azzurri di Sarri non hanno trovato spazi. La squadra di Mandorlini si è chiusa bene in difesa, accennando solo qualche ripartenza. Il Napoli un po’ lento e prevedibile del primo tempo, è rimasto negli spogliatoi e la musica nella ripresa è cambiata. Hamsik ha preso in mano il centrocampo e ha servito a Insigne un pallone che lo scugnizzo di Frattamaggiore ha calciato con precisione ad incrociare; palo e rete. Poco dopo lo stesso Lorenzinho, dopo uno spunto personale in area, ha servito Higuain al centro, che il capocannoniere del campionato, da vero bomber d’area, ha trasformato nel 2-0 che ha chiuso la partita. Un uno-due terribile, che in pochi minuti ha steso il Verona. Ancora Insigne e Higuain, la coppia si ripete. Il primo con 7 reti, il secondo con 10. Coppia d’attacco più prolifica della serie A.

Leggi anche:  Serie C, dove vedere Recanatese-Reggiana streaming live e diretta TV Rai Sport?

Le note liete, per Sarri, non finiscono qui. La difesa ancora una volta resta imbattuta. Pepe Reina aumenta il suo bottino di minuti senza subire gol. A parte qualche imprecisione, bene la coppia centrale Albiol-Chiriches. Ancora una volta bene i due terzini. C’è da dire che la fase offensiva del Verona è stata quasi inesistente. Nel momento in cui, il peso offensivo è aumentato, con l’ingresso in campo di Luca Toni, il Napoli ha trovato con Higuain il gol che ha chiuso il match. La squadra azzurra rafforza i suoi numeri, giornata dopo giornata, trovando sempre anche un bel gioco in campo. La continuità di risultati potrà farci ritrovare il Napoli ai vertici della classifica in primavera, chissà…

  •   
  •  
  •  
  •