Inter: scudetto? Thohir e Kondogbia ci credono. Mancini punta alla Champions

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi

Calcio-Inter-2014-2015
Si respira ottimismo in casa Inter, e a giudicare dalla posizione in classifica hanno buoni motivi per esserlo. La squadra nerozzurra, infatti, è una delle principali concorrenti nella corsa allo scudetto. Mancini può essere più che soddisfatto delle prestazioni dei suoi ragazzi  in questo inizio di stagione. Nonostante le critiche che sono state mosse più volte al mister per il gioco non soddisfacente e poco convincente, la squadra occupa la prima posizione in classifica a pari punti di una Fiorentina sempre più brillante. È merito, senz’altro, di una buona e mirata campagna acquisti realizzata in estate che ha soddisfatto pienamente le richieste del ct neroazzurro. Richieste piuttosto onerose e ambiziose che, però, ora stanno dando i loro risultati.

Tra i nuovi arrivati c’è Geoffrey Kondogbia, centrocampista francese arrivato dal Monaco che l’Inter ha strappato al Milan battendolo sul tempo. Il talento è costato alla società ben 30 milioni di euro più 5 milioni di bonus. Il calciatore ,oggi, ha risposto alle numerose domande che i tifosi gli hanno posto su Twitter: “Sono onorato di essere entrato a far parte di un grande club come l’Inter. L’Inter può vincere lo scudetto, ma dobbiamo lavorare molto. Si può arrivare in alto e raggiungere ottimi risultati. Siamo in corsa per lo scudetto insieme a Roma e Napoli, le avversarie più pericolose. Sto lavorando per ambientarmi al meglio e ogni giorno le cose migliorano. L’obiettivo è giocare in Champions il prossimo anno. Mancini mi ha convinto con un progetto serio, di squadra. Un progetto che si vede ora. Tre aggettivi per descrivere l’Inter? Famiglia, Triplete, unica “. Riguardo gli attentati che stanno sconvolgendo la Francia: “È un momento difficile, ma siamo un grande paese e ne usciremo tutti insieme”.

Leggi anche:  Mondiali, probabili formazioni Giappone-Croazia: le scelte di Moriyasu e Dalic

Il presidente Erick Thohir nell’incontro con il comitato olimpico del Kuwait ha parlato della sua Inter e del mercato, sfiorando anche la questione Andrea Pirlo. Al Guerin Sportivo l’imprenditore indonesiano ha dichiarato: Lo scudetto dell’Inter è possibile. A gennaio arriveranno altri giocatori per tornare stabilmente in Champions. Ora possiamo vincere lo scudetto, l’imprevisto è stato questo. Farò di tutto per rendere la squadra ancora più competitiva. Ho sempre detto che l’Inter entro 3 anni dal mio arrivo sarebbe dovuta tornare in Champions. Gioco poco spettacolare? Significa che ci sono i margini per migliorare”. Riguardo l’attesissimo ritorno in Italia del regista Andrea Pirlo: “Pirlo?  Dovete chiedere a Roberto Mancini e ad Andrea , ma ovviamente è un gran giocatore “.
Dunque, il patron dell’Inter sembra crederci davvero alla conquista del tricolore e al conseguente ritorno in Champions League, e intende rafforzare ulteriormente la rosa. Il caro Roberto Mancini verrà soddisfatto per l’ennesima volta. Buon per lui e per la società che dopo anni di delusioni e scarsi risultati potrebbe tornare a riascoltare dal vivo le note dell’amato inno della Coppa dei Campioni.

Leggi anche:  Mondiali, Brasile-Corea probabili formazioni: mondiale finito per due brasiliani

Anche Mancini ha detto la sua in merito al prossimo mercato invernale e al periodo positivo che sta caratterizzando l’Inter. Secondo La Gazzetta dello Sport , Mancini in un’intervista rilasciata a Supreme Committee for Delivery & Legacy ha dichiarato: “In questo momento siamo in cima, ma la stagione è ancora lunga e competitiva. Il nostro obiettivo è la qualificazione alla prossima Champions. Siamo una squadra giovane con solo 2-3 elementi di esperienza. Mercato? Dobbiamo migliorare molto, ma sono felice dei ragazzi che ho a disposizione. Stiamo lavorando bene insieme”.

  •   
  •  
  •  
  •