La Juventus cala il tris. Quarta vittoria consecutiva

Pubblicato il autore: Ciro Iavazzo

La Juventus cala il tris a Palermo e inanella la 4^ vittoria consecutiva. Palermo a 2 punti dalla zona retrocessione

Juventus cala il trisLa Juventus cala il tris a Palermo, ma soprattutto centra la quarta vittoria consecutiva, e si rilancia nelle posizioni di vertice in campionato. I bianconeri si portano a -6 dalla vetta e a -4 dalla coppia Napoli-Fiorentina, in attesa delle gare di domani, ma soprattutto si avvicinano alla Roma, sconfitta oggi in casa dall’Atalanta, distante ora solo 3 lunghezze. I rosanero rimediano una socnfitta pesante, più che per il risultato che ci può stare contro i campioni d’Italia, per l’atteggiamento degli uomini di Ballardini, che producono gioco solo con Franco Vazquez. Ora la zona retrocessione dista solo due punti. Il copione della partita è subito chiaro: Juve in possesso palla e Palermo in pressing sui portatori di palla bianconeri, pronti a far ripartire la squadra. E’ proprio con i contropiedi che i siciliani si rendono pericolosi, ma non riescono mai ad impensierire davvero Buffon. Ci prova Gilardino al 28′, favorito da un rimpallo, ma la sua posizione è troppo defilata. La Juve fa girare la palla e si rende pericolosa sugli esterni dove Cuadrado, più di Evra, ha tanto spazio, soprattutto per le numerose indecisioni di Chochev. I bianconeri ci provano più volte, ma Pogba e compagni sono sempre stoppati dall’ottimo Goldaniga. Il francese ci prova da fuori, ma le azioni più pericolose arrivano all’interno dell’area: al minuto 33′, da calcio d’angolo, Dybala pesca Bonucci che tutto solo la manda a lato di testa. Ancora di testa non pesca la porta la Juve, stavolta con Dybala trovato in area da Sturaro. Il primo tempo termina sullo 0-0, ma l’impressione è quella di una Juve in crescita e di un Palermo stanco e con poche idee offensive. La ripresa segue la falsa riga della prima frazione di gioco e la Juventus trova il vantaggio al 9 minuto: la palla viene ribattuta fuori l’area rosanero dopo un calcio d’angolo; Dybala riceve, crossa al centro e pesca un sontuoso Mandzukic che si libera prepotentemente della marcatura e fa 1-0. Il Palermo e sulle gambe e allora la Juve si limita a gestire il risultato, risparmiando energie importanti. Gli unici guizzi sono una punizione di Brugman che si infrange sulla barriera e un tentativo di rovesciata del subentrato Trajkovski che non impatta, però, il pallone. Il secondo tempo scorre noioso fino al minuto 44 quando Pogba trova un corridoio per Sturaro che, causa una difesa troppo aperta, insacca un incolpevole Sorrentino per il 2-0. Passano 4 minuti e Zaza, servito da Morata, punisce una difesa ancora sguarnita con un tiro preciso al fil di palo. La Juventus cala il tris quindi, e con una prestazione convincente soprattutto. Unico neo il giallo rimediato da Pogba che, diffidato, salterà venerdì la prova del nove, a Roma, in casa di una Lazio assetata di vittoria (che manca da più di un mese in campionato). Palermo risucchiato ora dal vortice della zona retrocessione, impegnato domenica nella delicatissima trasferta di Bergamo contro l’Atalanta.

Leggi anche:  Dove vedere Messina-Giugliano, streaming e diretta Tv

Il Tabellino:
Palermo – Juventus 0-3

Palermo (4-3-1-2): Sorrentino 5; Struna 5 (29′ st Rispoli 5,5), Goldaniga 6, Gonzalez 6, Lazaar 5,5; Hiljemark 5 (15′ st Quaison 5), Jajalo 5,5, Chochev 5; Brugman 5,5; Vazquez 6,5, Gilardino 5 (22′ st Trajkovski 5,5). A disp.: Alastra, Colombi, Andelkovic, Maresca, Daprelà, El Kaoutari. All.: Ballardini 5
Juventus (3-5-2): Buffon 6, Barzagli 6, Bonucci 6, Chiellini 6,5, Cuadrado 5 (23′ st Lichtsteiner 6), Sturaro 6,5, Marchisio 6, Pogba 6,5, Evra 6, Mandzukic 7 (22′ st Morata 5,5), Dybala 6 (39′ st Zaza 6,5). A disp.: Neto, Rubinho, Rugani, Alex Sandro, Padoin, Vitale. All.: Allegri 6
Arbitro: Valeri
Marcatori: 9′ st Mandzukic, 44′ st Sturaro, 48′ st Zaza
Ammoniti: Struna e Vazquez (P), Pogba, Barzagli e Sturaro (J)
Espulsi: –

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: