La sfida di Koulibaly: “Vogliamo vincere”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

Koulibaly e JorginhoIeri è tornato dopo la squalifica della gara con il Verona al Bentagodi, che aveva saltato per somme di ammonizioni. Kalidou Koulibaly anche ieri, col Bruges, ha dato dimostrazione di forza e di affidamento. E’ un altro calciatore con Maurizio Sarri in panchina, e molto probabilmente anche con Pepe Reina tra i pali, che dirige e gestisce la difesa del Napoli, come un’orchestra musicale. Ieri, con Chiriches al fianco, non si ricorda un’azione pericolosa dei belgi che non hanno minimante creato un pericolo al Napoli 3. Koulibaly, ha sfoderato un’ottima prestazione, con contrasti vinti recuperi in velocità ed anche impostazioni di gioco dalle retrovie, senza mai gettare il pallone, come chiedeva Sarri, cui si sentiva la voce nel triste scenario dello stadio Jan Breydel. Intanto, il centrale francese, è pronto, carico per la super sfida con l’Inter capolista, che andrà a Napoli, per tentare di confermarsi prima in classifica, giocando con due risultati su tre: “E’ stata una gara difficile, ma siamo soddisfatti, per come l’abiamo preparata a per il buon risultato che abbiamo portato a casa. E’ stato brutto, strano giocare senza spettatori, e senza i nostri tifosi che sono presenti ovunque. Ora, pensiamo però alla partita con l’Inter di lunedì. Sarà una gara importante, difficile, ma non decisiva. Il campionato è lungo. Ma giochiamo in casa, e vogliamo soddisfare i nostri tifosi”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Inter, Condò: "Lukaku pallone d'oro? Candidato credibile"