Lazio, Pioli: “La squadra ha reagito, sento lo spogliatoio in mano”. Candreva: “Punto guadagnato”

Pubblicato il autore: Edoardo Evangelista

pioli candreva lazio palermo
Lazio, Pioli: “La squadra ha reagito, sento lo spogliatoio in mano”. Candreva: “Punto guadagnato”.
Stefano Pioli non può essere soddisfatto del pareggio ottenuto dalla sua Lazio in casa contro il Palermo. Dopo le tre sconfitte rimediate contro Atalanta, Milan e Roma, l’1-1 dell’Olimpico acciuffato su rigore con Candreva non rappresenta il passo avanti atteso da tutto l’ambiente. “Volevamo interrompere la striscia negativa – ha affermato il tecnico della Lazio ai microfoni di Sky nel post-partita -, ma ci tenevamo a vincere e quindi il pareggio non ci soddisfa“, l’ammissione di Pioli. L’ex allenatore di Chievo, Palermo e Bologna trova una nota positiva nella reazione dei suoi allo svantaggio firmato da Goldaniga, in una partita molto difensiva dei siciliani: “I giocatori erano motivati, hanno reagito contro una squadra che si è chiusa bene e ci ha fatto gol nella prima occasione. Abbiamo reagito con carattere, ma non con tanta lucidità“.

Lazio, Pioli: “La squadra ha reagito, sento lo spogliatoio in mano”. Candreva: “Punto guadagnato”.
Diverse le voci che raccontano di uno spogliatoio laziale attraversato da malumori e scontenti, ma Pioli è convinto di avere la situazione sotto controllo: “È normale che ci sia un po’ di nervosismo, ma lo spogliatoio lo sento ancora in mano: la poca serenità non ci ha permesso di avere la meglio su una squadra che si è chiusa bene”, afferma tornando sull’analisi della partita. Oggi la partita è stata pareggiata da Antonio Candreva, molto probabilmente l’uomo più discusso nelle ultime settimane. Si è parlato su alcuni quotidiani di un’autentica spaccatura tra il giocatore romano e parte dell’ambiente biancoceleste, coinvolgendo anche alcuni compagni di squadra. Di qui le indiscrezioni su una possibile trattativa con l’Inter per gennaio e l’esclusione dall’undici titolare oggi. Pioli, però, non vede una connessione tra il mercato ed il campo per Candreva: “Il mercato non c’entra niente con la scelta tecnica, soprattutto in una partita così delicata non ci penso: ho esterni importanti e ho la possibilità di sceglierli in base alla partita”.

Lazio, Pioli: “La squadra ha reagito, sento lo spogliatoio in mano”. Candreva: “Punto guadagnato”.
Anche oggi il gol preso è stato frutto di un’ingenuità difensiva, in fase di uscita della difesa sul fuorigioco dopo un calcio da fermo per il Palermo, che conferma i limiti di attenzione in fase difensiva della squadra.  “È evidente che ci siano dei problemi di concentrazione – spiega il tecnico emiliano -, anche se poi abbiamo preso tanti gol in tre partite, mentre nelle altre ne abbiamo preso meno di uno a partita. È un momento particolare: ci sta di mettere in campo tutto quello che abbiamo, purtroppo a volte questo ci fa perdere le distanze”. Inevitabile parlare dell’assenza di De Vrij: “Si sente, è un giocatore importante e la società interverrà a gennaio. Ma a gennaio mancano ancora tante partite e dobbiamo concentrarci sul lavoro. Dobbiamo ritrovare fiducia e convinzione e questo avverrà solo attraverso il lavoro e i risultati: dal punto di vista fisico stiamo bene, il problema è mentale ma abbiamo i valori per risollevarci”, conclude parlando del momento psicologico attraversato dal gruppo.

Lazio, Pioli: “La squadra ha reagito, sento lo spogliatoio in mano”. Candreva: “Punto guadagnato”.
Al termine della partita anche l’autore del gol laziale Candreva è stato raggiunto dai microfoni dell’emittente satellitare. L’esterno della Nazionale non cerca scuse commentando la prova offerta dalla squadra: “Per come si era messa la partita e per come abbiamo giocato, è un punto guadagnato”, dichiara Candreva. Interpellato sulla possibilità che alla squadra stiano venendo a mancare le motivazioni dopo l’exploit dell’anno scorso, vanificato ad agosto contro il Leverkusen, Candreva si rifugia sui concetti legati al lavoro e al professionismo del gruppo: “Dobbiamo lavorare per uscire da questa situazione. Può darsi di sì, può darsi di no, però noi siamo professionisti, le motivazioni le dobbiamo cercare dentro noi stessi“, afferma Candreva, cercando di tracciare la via per ritrovarsi.
In conclusione d’intervista un pensiero rapido sulla fascia di capitano: “Io penso a lavorare e basta, il mio lavoro è quello di lavorare e prepararmi al meglio per giocare alla domenica”, taglia corto Candreva. 

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Serie C, dove vedere Juve Stabia-Potenza streaming live e diretta TV Rai Sport?