Rosenborg-Lazio, vietato sbagliare. Pioli gioca la carta Morrison

Pubblicato il autore: Ilaria Ceracchi

Fotor_144672396370338
Stasera sarà la serata della rivincita, la serata in cui i ragazzi di Pioli dovranno dare il massimo, la serata giusta per riacquistare la fiducia dei tifosi, l’occasione per dimostrare che la Lazio sa rialzarsi e combattere e che il buon calcio messo in campo la scorsa stagione non è solo un mero ricordo. Stasera sarà, soprattutto, la serata di Ravel Morrison, noto al pubblico biancoceleste più per le polemiche con il mister e i tweet ambigui che per le doti calcistiche che l’inglese ha avuto pochi minuti, troppo pochi, per dimostrare. Sì, perché stasera Pioli farà turnover in vista dell’attesissimo derby di domenica, in cui la Lazio, diciamocelo, non è sicuramente la favorita, dato l’alto numero di goal subiti che sta collezionando in campionato e la posizione in classifica che le fa osservare i giallorossi dal basso. In casa Lazio si respira un clima pesante e di tensione sia per le ultime due sconfitte in campionato che hanno lasciato l’amaro in bocca a tutti, Lotito incluso, sia per la maledizione degli infortuni che non sembra voler abbandonare Formello; il più grave di tutti riguarda il difensore olandese Stefan De Vrij che può tranquillamente appendere gli scarpini al chiodo per questa stagione. Inutile dire che per mister Pioli si tratta di una perdita gravissima, soprattutto se guardiamo agli erroracci della difesa biancoceleste negli ultimi match di campionato.
Un’eventuale vittoria contro i norvegesi, dunque, botrebbe riportare nella società e fra i tifosi un vento positivo e  riaccendere, chissà,  qualche speranza. Ma torniamo a Morrison, cinque presenze e 63 minuti giocati, stando alle dichiarazioni del mister, infatti,  stasera l’inglese dal carattere non facile potrebbe giocare da titolare e non partire dalla panchina come al solito. Finalmente, oserei dire. Perché non dargli una vera e propria opportunità per dimostrare ai tifosi il proprio talento? Va bene mister, è una testa calda,  ma i più grandi campioni lo sono stati.  Magari dimostra di non essere pronto, o magari si rivela un’ottima soluzione per una Lazio che fatica a segnare e attaccare la metà campo avversaria.
Tuttavia, dalle dichiarazioni rilasciate da Pioli nella conferenza di Trondheim , il centrocampista può ben sperare per stasera: “Contro il Rosenborg sarà la sesta partita in 18 giorni, e devo tenerlo in considerazione, ma la squadra sarà molto competitiva sicuramente. Cominciamo a dimostrare fin da domani sera che non siamo quelli di domenica. Giocherà Morrison? Può essere perché ultimamente si sta allenando con intensità e disponibilità e credo sia più dentro i meccanismi della squadra. Quindi, credo possa essere la sua occasione “. Se le cose dovessero stare davvero così…in bocca al lupo Ravel!

Leggi anche:  Mondiali Qatar, Marocco-Spagna: dove vederla in TV e streaming
  •   
  •  
  •  
  •