Melania Gabbiadini: “Quest’odio esiste da tempo”

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

melania
Come sappiamo, ieri il Giudice Sportivo, ha dato le sue sentenze, dopo le gare di domenica. E il club ad essere maggiormente colpito, è stato l’Hellas Verona. 20.000 euro, infatti è la punizione che la società scaligera dovrà pagare, dopo i cori di razzismo anti-territoriali, ascoltati al Bentegodi, durante l’incontro col Napoli, e per le offese contro Lorenzo Insigne. Ma di certo, questa punizione, non metterà a tacere la maggior parte delle tifoserie d’Italia. Ieri, anche a Barcellona, durante il match tra il Barça e la Roma di Garcia, i sostenitori giallorossi, invece di pensare al “cappettone” preso dai blaugrana, pensavano ad inveire contro Napoli ed i napoletani. Chissà, forse li porteranno nel cuore. Gli imbecilli, vanno sempre in coppia. A parlare, questa volta, è stata la sorella, di un calciatore azzurro, ora fuori rosa per infortunio, Melania Gabbiadini, attaccante del Verona Calcio, e della Nazionale italiana femminile, che ha ammesso, quest’astio, che i tifosi gialloblu hanno nei confronti dei napoletani: “Quest’odio, si avverte da tanto tempo ormai. E’ una situazione che esiste da tempo. Fin dai tempi di Maradona nel Napoli. E’ brutto ascoltare questi cori, e questi inneggiamenti all’esplosione del Vesuvio. La tifoseria del Verona, è vera, appassionata, sbaglia a cantare questi cori. L’atteggiamento verso Insigne? Esiste fin da quando Lorenzo era a Pescara”. Poi un riferimento all’attaccante del Napoli: “Come sta Manolo?” Meglio,  presto sarà pronto, giustamente vuol ritagliarsi il suo meritato spazio”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Attento Bari: ecco le richieste dalla Serie A in arrivo