Mondiali 2018, la rivalità tra Argentina e Brasile

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui

140708002606_argentina_brasil_composite__624x351_ap
Stasera a Buenos Aires, ore 21.00 (l’una di notte in Italia) si scontreranno al Monumental, Argentina e Brasile, per il classico del calcio mondiale, per le qualificazioni valide dei Mondiali di Russia 2018. La classifica delle due formazioni, non è delle migliori. Infatti l’Albiceleste, è ad un punto, mentre i verdeoro sono a 3 punti, con una vittoria ed una sconfitta. Guidano il girone, Uruguay ed Ecuador, che si sfideranno stasera. Ma torniamo al “clásico” Argentina-Brasile. Sappiamo dell’acerrima rivalità che distingue le due nazioni, che si vantano d’aver avuto i migliori giocatori del Mondo: in Brasile dicono che Pelé, ha fatto 1.000 gol; in Argentina, si vantano di aver avuto Diego Maradona, che nel 1986, vinse da solo la competizione iridata in Messico. Ognuno ha le sue teorie.

Leggi anche:  Corrado Ferlaino risponde a Cabrini: "Pessotto? Al Napoli non sarebbe mai successo"

In questi giorni, la Tv argentina ha pubblicato, immagini provocatorie verso gli acerrimi rivali brasiliani, degli scorsi mondiali casalinghi, terminati con la surclassante sconfitta in semifinale ad opera della Germania, poi futura Campione del Mondo, per 1-7. Immagini, che contenevano la disperazione dei calciatori brasiliani, teste calate, pianti dagli spalti dello stadio. Tifosi che si beccavano con frasi “Non siete capaci di vincere con l’Ecuador”; “Diteci che si sente di aver vinto 5 Mondiali”; oppure dalla parte argentina: “Abbiamo vinto 14 coppe America, voi solo la metà”. Come sempre, sarà un incontro spettacolare, che vedrà l’assenza di Leo Messi. Ma sugli spalti del Monumental, si prevede come sempre un grande spettacolo di suoni e colori.

  •   
  •  
  •  
  •