Napoli, i convocati in Europa. Fuori Mertens e Ghoulam

Pubblicato il autore: Giuseppe D'Anna Segui

Europa League

NAPOLI – A poche ore dalla sfida di Europa Leaugue, Sarri ha diramato la lista ufficiale anti-Midtjylland. Assenti Ghoulam e Mertens. Si scaldano Valdifiori e Gabbiadini dal primo minuto. Ecco i convocati del Napoli: Reina, Gabriel, Rafael, Maggio, Hysaj, Strinic, Chiriches, Albiol, Koulibaly, Allan, Valdifiori, Hamsik, David Lopez, Jorginho, Chalobah, El Kaddouri, Callejon, Insigne, Gabbiadini, Higuain.
Dunque dopo le dichiarazioni di Sarri nella conferenza stampa pre-partita, nelle quali affermava che gli automatismi devono ancora essere ben assimilaitati, non si pensa ad un largo turn over per la partita di stasera.
Pepe Reina dovrebbe difendere ancora una volta, senza sosta, la porta azzurra.  Un piccolo acciacco delle ultime ore potrebbe però far riposare il portierone spagnolo a favore dell’esordio stagionale di Gabriel o addirittura di Rafael.
La difesa sarà il reparto più rivoluzionato. Dovrebbe giocare solo Koulibaly dei “titolari”, a finco a lui l’affidabile Chiriches. Non convocato Ghoulam, sulla sinistra sembra certo l’impiego di Strinic, che Sarri ha detto di aver visto pronto fisicamente. A destra il terzino sarà Maggio. Riposa Hysaj.
A centrocampo sembra essere sicuro l’utilizzo di Valdifiori al posto di Jorginho come play-maker. Uno tra Hamsik e Allan sarà sicuramente in campo (più il brasiliano) e il terzo di centrocampo dovrebbe essere David Lopez, anche se nell’aria c’era un possibile esordio del giovane Chalobah. Vedremo. Sempre per il discorso del mister, che vuole far ben rodare la squadra, per assimilare gli schemi, anche l’attacco dovrebbe essere quello tipico. Insigne sul lato sinistro del campo, Callejon a destra e Higuain punta centrale. E Gabbiadini ancora una volta fuori? Forse si, se il tecnico sceglie di far giocare Higuain, per Manolo non c’è posto. Sarri in conferenza stampa ha parlato di squadra diversa con Gabbiadini schierato sull’out di destra. “Si fanno cose buone, ma anche cose non buone. Quando Gabbiadini a Genova ha giocato nel ruolo di Callejon, è stato il momento in cui più abbiamo sofferto gli avversari, con Perotti.” Non c’è molto da interpretare. In quel ruolo Callejon con le sue caratteristiche da una copertura in fase difensiva che Gabbiadini non ha nelle sue corde. “Il Napoli, con questo schema (e con questi uomini, aggiungiamo noi) ha trovato un suo equilibrio”, ribadisce Sarri.
Il tecnico toscano ha affermato di voler schierare comunque la squadra migliore questa sera per chiudere il discorso qualificazione in Europa League, ma sa benissimo che deve dosare le forze per la prossima partita di campionato del San Paolo contro l’Udinese. Se si vuole restare a lungo nel gruppetto di testa del campionato si deve tornare alla vittoria già da domenica, approfittando delle partite non proprio semplici della Roma, nel derby con la Lazio, dell’Inter a Torino e della Fiorentina a Genova sponda blucerchiata.
Midtjylland e Udinese, entrambe al San Paolo, prima della sosta di campionato in cui il Napoli potra tirare un po’ il fiato. Anche per questo mister Sarri può impiegare i “titolarissimi” anche in Europa League.

Probabile formazione Napoli (4-3-3):

Reina; Maggio, Koulibaly, Chiriches, Strinic; Allan, Valdifiori, David Lopez; Insigne, Callejon, Higuain.  A disp: (Gabriel, Rafael, Raul Albiol, Hamsik, Jorginho, Chalobah, El Kaddouri, Gabbiadini.)

  •   
  •  
  •  
  •