Panathinaikos-Olympiakos, scontri tra le tifoserie

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

maxresdefault
Incredibile in Grecia. Partita, anzi il derby più caldo di tutto il paese, Panathinaikos-Olympiakos, non è mai iniziato. Scontri tra le due tifoserie, non hanno dato la possibilità di far giocare la gara. Tra le due fazioni, c’è una grande avversità, ed ecco che i gruppi sono giunto al contatto, e gli scontri sono avvenuti all’esterno ed all’esterno dell’impianto. Feriti, petardi, lancio di fumogeni che hanno causato fumo e calciatori colpiti dagli oggetti lanciati in campo. Agenti, e forze dell’ordine, in assetto anti-sommossa, che hanno ridotto il dispiegamento della massa, che voleva venire in contatto, per darsele di santa ragione. Il lancio di un razzo, ha colpito Alfred Finngobason, attaccante dell’Olympiacos, ed è subito rientrato negli spogliatoi. La squadra, così non ha voluto tornare in campo, viste le condizioni in cui dovevano prepararsi a giocare nella sentitissima gara ellenica. Ed Andrea Stramaccioni, ex tecnico dell’Inter, ora in Grecia, non ha potuto esordire con l’Olympiacos. Il Panathinaikos, dal canto suo, sostiene che il razzo, non ha colpito nessuno, ed ha chiesto di iniziare la gara, chiedendola di sospendere il tutto. Ma non è stato così.  La gara non è mai iniziata, e probabilmente il Panathinaikos, rischia la sconfitta casalinga a tavolino per 3-0. Alla faccia della correttezza e di ciò che successe venerdì.

Leggi anche:  Milan-Lumezzane diretta tv e streaming gratis Dazn o Milan Tv? Dove vedere amichevole
  •   
  •  
  •  
  •