Passa la linea di Capuano. Sperotto, la ” spia”, si separa dall’Arezzo

Pubblicato il autore: Gioacchino Moncado
LAPR0856-kRkH-U43120789755501WgG-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443Ci avevano provato anche ” Le Iene” a far tornare il sereno tra Ezio Capuano, allenatore dell’Arezzo, e Nicolò Sperotto, la ” spia” che registrò lo sfogo del focoso mister finito tramite i moderni mezzi tecnologici alle orecchie dei media. Alla fine l’avventura tra il giocatore in prestito dal Carpi e l’Arezzo si è conclusa. E’ arrivata oggi la rescissione consensuale del contratto che legava Sperotto alla formazione toscana. La rescissione è arrivata qualche ora prima che la questione arrivasse al Collegio Arbitrale.  Era stato lo stesso Capuano a chiedere il licenziamento in tronco del giocatore dopo che venne fuori l’identità del calciatore che registrò lo sfogo dell’allenatore nel corso dell’intervallo di una gara amichevole tra l’ Arezzo ed una formazione di dilettanti. Sperotto da quel giorno non ha più visto il campo ed il giocatore era stato costretto ad allenarsi con la formazione Berretti dell’Arezzo. Nel frattempo era arrivato anche il tentativo di mediazione della popolare trasmissione televisiva che aveva cercato di far cambiare idea al tecnico dell’Arezzo che aveva ricevuto le scuse del giocatore. Tutto però è stato inutile. Il rapporto di lavoro è risolto tutto con una liquidazione versata al giocatore, che di fatto era in prestito dal Carpi, squadra che ne detiene il cartellino. 

Leggi anche:  Ternana da impazzire, le parole di Andreazzoli: "Secondo tempo da Fere, sofferenza e orgoglio"

  •   
  •  
  •  
  •