Perché Di Natale non gioca mai a Napoli?

Pubblicato il autore: Francesco Moscato

Di Natale non segna più e l’Udinese va in crisiDomenica, a Napoli, alle 18, c’è Napoli-Udinese, partita sulla carta senza storia. Per come sta andando il Napoli, che in attacco sembra un rullo compressore, e per come si sta comportando l’Udinese in trasferta, che ha vinto solo alla prima giornata e addirittura allo Juventus Stadium. E, al San Paolo, probabilmente ci sarà un grande assente. Sì, ancora una volta Antonio Di Natale. L’ultima volta che Totò Di Natale, calcò l’erba di Fuorigrotta, fu nel 2012, ormai tre anni. Come mai? Troppa malinconia? Troppo affetto? Paura di non far bene? Eppure, quando è sceso in campo, in quel di Fuorigrotta, è sempre stato accolto bene, essendo di Pomigliano d’Arco, ha parenti, amici che lo aspettano e lo vanno a trovare. Ma, ogni qual volta, arriva il Napoli, a Totò, qualcosa va storto. Una volta, capitò che l’Udinese aveva partite in Europa, e fu risparmiato; un’altra volta, con la Juventus, fu ammonito al 90° e la giornata dopo c’era il Napoli. Casualità? Chissà. Fatto sta, che anche stavolta, per colpa di problemi muscolari, il capitano bianconero, sarà costretto a vedere la partita. Nessuno mette in  dubbio la sua professionalità, ma sembra che Di Natale, quando c’è da incontrare il Napoli, si senta in colpa, e si mette in disparte, per non far male, alla terra che ama. Tante volte, anche a Udine, ha esternato il suo dispiacere, quando si ascoltano le soliti e beceri cori, anti-Napoli.

Leggi anche:  Mondiali Qatar, Croazia-Canada: dove vederla
  •   
  •  
  •  
  •