“Picchia Sebino”, Nela torna alla Roma: sarà lui a ricucire il rapporto fra società e tifosi

Pubblicato il autore: Simone Braconcini Segui

10522126_10203703260689265_662730994_nVe lo ricordate, quel soprannome? Lo chiamavano “Hulk”, l’incredibile personaggio tutto verde dalla straripante potenza fisica di una nota serie televisiva anni ’80. E, appena la partita si accendeva e i toni agonistici salivano, magari con qualche capannello di uomini che si accendeva in campo, ecco, immancabile, dalla curva sud, si alzava quel picchia Sebino! , famosissimo “marchio di fabbrica” di questo generosissimo giocatore e uomo di grandi qualità. Sebino Nela, dopo più di 20 anni, torna a Trigoria.  Ed è una festa per tutti i romanisti. Per chi gli ha voluto bene allora, quando volava sulla fascia e metteva al centro palloni deliziosi, e per chi, anche oggi, continua ad apprezzarlo.

Sebino Nela diventerà ufficialmente il nuovo SLO (Supporter Liaison Officer) del club giallorosso, figura professionale voluta dal presidente Pallotta e incaricata di occuparsi dell’intermediazione tra la società e i propri tifosi.
Il destino di Sebino Nela, però, a ben pensarci, è davvero curioso: lui, l’incredibile Hulk, il “picchia Sebino” della curva sud anni ottanta, ora dovrà lasciare da parte la foga agonistica che dimostrava in campo per vestire i panni di diplomatico paciere. Dovrà ricreare affinità e simbiosi fra la tifoseria e la società.

Leggi anche:  Probabili formazioni Udinese-Inter: ecco le scelte di Gotti e Conte

La vicenda delle barriere in curva e lo sciopero della tifoseria (con annesse critiche all’operato della Roma da parte dei sostenitori) hanno diviso in maniera profonda le due parti. Ora Nela dovrà cercare di riavvicinare società e tifosi. Nessun dubbio che, anche stavolta, “Hulk” ce la farà: uomo serio, grande professionista, romanista di classe: Sebino Nela ha tutto per ben figurare anche nella nuova veste. E per unire due mondi che, ora, sembrano agli antìpodi. E allora in bocca al lupo, caro Sebi. Un’altra bandiera della Roma è finalmente tornata a casa.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: